diredonna network
logo
Stai leggendo: Un Bimbo Schiacciato in un Tubo: Ma c’è una Buona Ragione

Perché i pediatri dicono no a dieta vegana e vegetariana per i bambini

Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell'igiene del bambino

"Ecco le 10 cose che ho imparato dalla morte di mio figlio"

Che cos'è la fontanella del neonato?

EJ: il bambino nato in auto con il sacco amniotico integro

Quando si chiude la fontanella nel neonato?

Pannolini lavabili: perché sceglierli come alternativa ai pannolini classici

Maya Sansa: "Famiglia? Il legame biologico non è l'unico possibile"

5 Storie di violenza ostetrica: una donna su 5 maltrattata durante il parto

Cos'è il Lotus Birth e perché i genitori rifiutano il taglio del cordone ombelicale

Un Bimbo Schiacciato in un Tubo: Ma c'è una Buona Ragione

Questo bimbo è schiacciato in un bizzarro tubo trasparente; sembra strano, ma in realtà c'è una buona ragione.
Fonte: web
Fonte: web

A prima vista, questa immagine potrebbe far rizzare i capelli a ogni madre e ad ogni padre: che cosa ci fa un bimbo in quella specie di tubo?!

In realtà si tratta di un dispositivo per permettere al bambino di fare una radiografia in tutta sicurezza.

Il tubo trasparente un questione si chiama Pigg O Stat e, secondo i suoi produttori, impedisce che un bambino venga esposto a radiazioni negative mentre viene sottoposto a una radiografia.

Inoltre i produttori specificano che le gambe del bimbo, che non si possono vedere nella fotografia, sono libere di muoversi.

Questo tubo viene usato durante le radiografie al torace.

Il Pigg O Stat è stato inventato negli anni ’60, ma ad oggi si usa pochissimo: sarà che un bambino rinchiuso lì dentro forse non è poi così comodo e raramente sarà calmo e fermo come appare il neonato in fotografia?!

Certo, quando si parla della salute dei bambini non si scherza e se effettivamente è utile questo tubo trasparente è giusto usarlo, ma l’effetto “bimbo rinchiuso in un frullatore” non glielo toglie nessuno.

E se volete vedere altri bimbi un po’ buffi, non perdetevi questa gallery: