diredonna network
logo
Stai leggendo: Farsi Bella in Gravidanza? Sì, Ma con le Dovute Precauzioni

Farsi Bella in Gravidanza? Sì, Ma con le Dovute Precauzioni

Durante la gravidanza è lecito prendersi cura di sé per essere e sentirsi più belle, ma bisogna avere alcune precauzioni. Ecco quali.
Fonte: web
Fonte: web

Una donna in dolce attesa ha una luce particolare che la rende bella a prescindere, anche quando i chili presi sono più dei canonici dieci o undici e le gambe sono gonfie. Questo però non vuol dire che non può permettersi qualche “coccola”, come può essere un velo di trucco o lo smalto sulle unghie, soprattutto in un momento particolare come la gravidanza, quando una donna, per quanto sia felice ed emozionata per il figlio che aspetta, può non riconoscersi più allo specchio e non piacersi.

Tuttavia, una donna incinta deve prestare particolare attenzione quando sceglie di sottoporsi a qualche trattamento di bellezza perché ci sono alcune sostanze che possono essere pericolose per il bambino. Ecco che cosa è meglio evitare:

1. Acido retinoico

Fonte: web
Fonte: web

L’acido retinoico (Retin-A) è un ingrediente di alcune creme che vengono usate per contrastare le rughe, ma anche le smagliature e l’acne. Si può assumere anche oralmente: in questo caso è comprovato che può causare difetti nel feto. Per quanto non ci siano prove che anche l’uso topico crei problemi, è meglio non rischiare.

2. Idrochinone

Fonte: web
Fonte: web

Può succedere che durante la gravidanza compaiano dei melasmi, cioè delle macchie scure sulla pelle. Per trattare le macchie viene usato solitamente l’idrochinone, ma non del tutto sicuro. Per questo invece che curare è meglio prevenire con una crema solare senza sostanze chimiche ma che per esempio contenga ossido di zinco.

3. Attenzione a pedicure e manicure

Fonte: web
Fonte: web

Lo smalto sulle unghie non dà problemi durante la gravidanza, ma bisogna prestare attenzione quando si fa la manicure o la pedicure perché, mentre si levano per esempio le cuticole, ci si potrebbe tagliare e la ferita può infettarsi. Per i nove mesi di attesa, è meglio evitare.

4. Autoabbronzante

Fonte: web
Fonte: web

Quando si spalma qualcosa sulla pelle, bisogna tenere conto che il corpo lo assorbe e con essa tutte le sue sostanze: per questo in gravidanza bisogna stare ancora più attenti. Quando si sceglie un’autoabbronzante, se proprio non si può evitare, è bene leggere l’etichetta, perché non tutti hanno la stessa composizione e alcune componenti potrebbero essere tossiche.

5. Colorazione per capelli

Fonte: web
Fonte: web

Colorare i capelli durante la gravidanza è qualcosa di controverso; i ogni caso, se proprio lo si vuole fare, meglio scegliere tinte il più naturali possibili ed evitare che queste entrino in contatto con il cuoio capelluto.

6. Ceretta

Fonte: web
Fonte: web

Farsi la ceretta in gravidanza non dà problemi, ma bisogna stare attente: tagli o peli incarniti potrebbero causare infezioni. È quindi importante affidarsi a un salone di bellezza competente.