diredonna network
logo
Stai leggendo: Il Baby Shower, la tradizionale festa anglosassone

Perché i pediatri dicono no a dieta vegana e vegetariana per i bambini

Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell'igiene del bambino

Caffè in gravidanza: fa davvero male al feto?

"Ecco le 10 cose che ho imparato dalla morte di mio figlio"

Fare la madre surrogata può essere un lavoro?

Che cos'è la fontanella del neonato?

EJ: il bambino nato in auto con il sacco amniotico integro

Quando compare e quando finisce la leucorrea gravidica

Quando si chiude la fontanella nel neonato?

Sacco vitellino: perché il primo segnale visibile della gravidanza

Il Baby Shower, la tradizionale festa anglosassone

Ultima tendenza in fatto di nascite, è la tradizionale festa tipica dei paesi di origine anglosassone (diffusa poi in tutto il mondo), che è entrata da qualche tempo nelle nostre vite. Di cosa si tratta, esattamente?

Il baby shower è una festa organizzata per la futura mamma, di solito al settimo/ottavo mese di gravidanza, per celebrare la nascita del suo futuro bebè.

Il termine stesso, “baby shower”, indica la “pioggia di regali” che la futura mamma riceverà dalle amiche presenti. Amiche? Certo, perché questo genere di festa è riservata a sole donne, perché ritenute piu adatte a coccolare la futura mamma e a dare buoni consigli riguardo l’accudimento del neonato (anche se oggi, in alcuni casi, questa diventa una festa per entrambi i genitori, motivo per cui vengono invitati anche gli uomini). E’ una festa che viene ormai celebrata in quasi tutto il mondo, ad esempio in paesi come l’India viene organizzata una vera cerimonia in onore della futura mamma, dove le donne della famiglia portano doni, sussurrano benedizioni e frasi di buon augurio all’orecchio della festeggiata che per l’occasione viene vestita come una sposa. Anche in Africa, Asia e America Latina la festa di Baby Shower è molto diffusa, anche se conosciuta con altri nomi.

La tradizione vuole che il baby shower si festeggi solo per il primogenito, anche se è ormai diventato usuale festeggiare l’arrivo di tutti i bimbi, anche quelli adottati. Ma chi lo organizza, questo party?? La futura mamma, aiutata però dalle amiche più vicine. Si parte con gli inviti, sempre chiaramente a tema ( di solito azzurro per i maschietti, rosa per le femminucce, oppure bianco o giallo nel caso non si conoscesse ancora con certezza il sesso, ma si può scegliere anche un tema più originale, che non sia esclusivamente il colore ).

Il luogo migliore da scegliere sarebbe o la casa dei futuri genitori, oppure quella di un amico; la stanza   dove si svolge il party viene addobbata a tema, e chiaramente anche il rinfresco ( di solito una merenda, oppure una cena veloce ) verrà preparato con alimenti e bevande che seguano le decorazioni. Grandi protagoniste di queste feste le cosiddette  torte di pannolini, una vera e propria scultura di pannolini e prodotti di puericultura molto apprezzata dalle mamme americane e ormai diventata oggetto di culto. Durante il baby shower, oltre all’apertura dei regali, vengono organizzati giochi tematici di vario tipo, come indovinare la nascita o il sesso del nascituro, indovinare la misura della circonferenza del pancione, giochi da tavola e di società. Ottima idea per passare un allegro e felice pomeriggio in compagnia, prima dell’arrivo del bebè !