diredonna network
logo
Galleria: Barbie musulmana e le altre Barbie Shero che rappresentano le donne di oggi

Barbie musulmana e le altre Barbie Shero che rappresentano le donne di oggi

Barbie musulmana e le altre Barbie Shero che rappresentano le donne di oggi
Foto 1 di 14
x

Ha quasi 60 anni, ma proprio non li dimostra. Anzi, rimane sempre incredibilmente al passo coi tempi. Barbie continua a essere uno dei giocattoli preferiti dalle bambine, esattamente come era stato per quelle delle generazioni passate. Ma mentre in passato tutte noi abbiamo giocato costruendo storie che avevano per protagoniste principesse e regine venute da mondi incantati, con le nostre amate bambole tutte magre, bionde e bellissime, oggi le cose sono profondamente cambiate. Mattel, la storica casa produttrice di Barbie, ha deciso di raccontare il cambiamento che sta vivendo la nostra società, e che in particolar modo stanno vivendo le donne. È da qui che è nato il progetto di Barbie Shero, nome che deriva da “she”, che vuol dire lei, e “hero” eroe. Le bambole di questa particolare collezione Mattel sono ispirate a personaggi realmente esistenti, donne che hanno lasciato o stanno lasciando il segno nella società riuscendo a raggiungere dei risultati di eccellenza nel loro lavoro, nello sport, nella musica, nell’arte.

La collezione Barbie Shero conta già diverse bambole, molte delle quali sono andate completamente sold out negli anni passati, diventando di fatto introvabili. Tra di queste, ad esempio, quella ispirata alla bellissima modella curvy Ashley Graham. L’ultima protagonista entrata a far parte di questo progetto è destinata a far parlare molto di se: si tratta di un “omaggio” alla campionessa di scherma americana Ibtihaj Muhammad, di religione musulmana, che combatte indossando l’hijab. E si tratta della prima bambola nella storia a indossare il velo.

La Barbie curvy Ashley Graham e l'evoluzione realistica delle altre bambole

La Barbie curvy Ashley Graham e l'evoluzione realistica delle altre bambole

Ognuna di queste donne ha un messaggio molto forte da trasmettere alle bambine e alle donne in genere. Alcune sono partite da situazioni di forte difficoltà, alcune provengono da una famiglia povera, o hanno dovuto combattere con problemi di salute, altre invece sono riuscite a raggiungere l’eccellenza in settori che fino a quel momento erano sempre stati appannaggio dei colleghi del sesso opposto. Ma ognuna di loro è semplicemente straordinaria, come straordinarie sono le storie che hanno da raccontare. Molte di loro raccontano una realtà diversa da quella a cui siamo abituati dalla nostra quotidianità: con la loro storia e la loro vita ci raccontano di un mondo che cambia velocemente e di un passo svelto verso il domani che dobbiamo sforzarci di non perdere. Perché la diversità è, come sempre, una grande ricchezza da cogliere la volo. Perché diverse sono le possibilità e le prospettive che si aprono davanti agli occhi di ogni bambina, quando guarda verso il proprio futuro e cerca di immaginare cosa farà da grande. Oggi alle bambine è consentito sognare molto più in grande; oggi è importante che ciascuna di loro sappia che potrà davvero tentare di realizzare tutti i propri sogni, qualunque essi siano.

"Le donne qui non possono entrare" Ecco i luoghi dove è negato l'accesso alla donna

"Le donne qui non possono entrare" Ecco i luoghi dove è negato l'accesso alla donna

Ecco allora le bambole più belle della collezione Barbie Shero, quelle che rappresentano le donne di oggi, e che insegnano a tutti i noi come nulla sia davvero impossibile o irraggiungibile per una donna davvero convinta e davvero determinata a inseguire i propri obiettivi e i propri desideri. Un messaggio stupendo, da portare sempre con sé.