diredonna network
logo
Stai leggendo: 6 Lavoretti Creativi Da Fare Con i Bambini Quando Fuori Piove

Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell'igiene del bambino

"Ecco le 10 cose che ho imparato dalla morte di mio figlio"

Che cos'è la fontanella del neonato?

EJ: il bambino nato in auto con il sacco amniotico integro

Quando si chiude la fontanella nel neonato?

Pannolini lavabili: perché sceglierli come alternativa ai pannolini classici

Fino a quando posso allattare mio figlio?

Che cos'è il Pavor nocturnus nei bambini?

Cos'è il Lotus Birth e perché i genitori rifiutano il taglio del cordone ombelicale

Come sconfiggere l'insonnia in gravidanza?

6 Lavoretti Creativi Da Fare Con i Bambini Quando Fuori Piove

Piove! E adesso i miei bambini che cosa faranno? Non temete: se la pioggia obbliga i vostri bambini a restare in casa, noi vi proponiamo tante attività diverse per stimolare la loro creatività e trascorrere del tempo insieme.
(fonte: web)
(fonte: web)

Fuori dalla finestra, la pioggia rende il cielo grigio e tutto bagnato.

I tuoi bambini se ne stanno con il naso appiccicato al vetro: quel giorno volevano proprio andare al parco e giocare sull’altalena.

Ma la pioggia non cessa di cadere e loro si sta annoiando.

Si staccano dalla finestra, angosciati, e con uno sguardo supplichevole vengono da te, cara mamma, perché davvero non ne possono più di stare in casa senza far nulla.

Tu forse provi un attimo di panico: non sei una persona con molta fantasia e non sei in grado di inventarti un gioco da fare insieme in pochi minuti.

Ma non preoccuparti: questo articolo è stato scritto apposta per te!

Se sei in cerca di attività da proporre ai tuoi bambini nei giorni di pioggia, non ti resta che leggere questo elenco di lavoretti creativi e divertenti da fare insieme.

1. Disegniamo insieme

(fonte: web)
(fonte: web)

Matite colorate, pastelli, pennarelli, tempere, acquarelli: la scelta è davvero varia.

Disegnare è un classico, ma permette ai bambini di dare libero sfogo alla loro creatività in modo semplice.

Puoi proporre loro di disegnare e colorare un paesaggio, un animale, una scena delle vacanze, la famiglia… lasciali liberi di sperimentare e di seguire le loro idee!

E se vuoi insegnare loro un modo alternativo di disegnare, prendete un foglio e tracciate i rami di un albero.

Poi recuperate una bottiglia di plastica, immergete il fondo in un piattino colmo di tempera e usatela come stampo per i fiori.

2. Conchiglie

(fonte: web)
(fonte: web)

Siete già stati al mare e i bambini hanno riempito secchielli di conchiglie che poi hanno portato a casa?

Questa è l’occasione perfetta per riutilizzarle!

Si possono creare dei portafotografie incollandole sulle cornici, delle collane e dei braccialetti con un po’ di fili colorati, degli animaletti con la colla e le perline nere per fare gli occhi.

3. Lavoretti con la pasta di sale

(fonte: web)
(fonte: web)

Due tazze di farina, una di sale e un po’ di acqua: questi sono gli ingredienti per fare la pasta di sale e permettere ai tuoi bambini di divertirsi.

Insieme potrete costruire tutto quello che vi passa per la testa: piatti, posate, cibarie, con la proposta di giocare “alla cucina”, decorazioni da appendere e, se siete abili, animali per fare uno zoo o bamboline e soldatini.

Ricorda di lasciare asciugare la pasta nel forno una volta modellata e poi lascia che i bambini colorino gli oggetti con tonalità accese e a loro piacere.

4. Costruire giochi per l’aperto

(fonte: web)
(fonte: web)

Nell’attesa che la pioggia passi e arrivi una bella giornata di sole, pensate insieme a quali giochi si possono fare all’aperto e costruitene qualcuno insieme.

Puoi aiutarli a fabbricare un aquilone, con una sagoma in cartone, asticelle, una borsina in plastica e un nastro.

Oppure potete preparare la soluzione per le bolle di sapone.

Lascia che siano i tuoi bimbi a usare la fantasia per fare proposte e a inventare nuovi giochi che poi farete insieme!

5. Cuciniamo!

(fonte: web)
(fonte: web)

Se l’ora di cena è vicina, perché non coinvolgere i bambini e farli sentire dei piccoli chef?

E perché non rendere il cibo occasione per stimolare la loro creatività?

Ecco allora che insieme possiamo tagliare i wurstel come se fossero dei polipetti e con uno stuzzicadenti incidere la bocca e gli occhi.

Possiamo posare un pomodorino tagliato a metà accanto a un’oliva nera su un crostino; poi, con il formaggio spalmabile, possiamo coprire di puntini il pomodorino ed ecco una coccinella.

Possiamo fare dei semplici biscotti, divertendoci con le formine e spaziando con le farciture.

Possiamo preparare delle coppette di yogurt e, con i cereali della colazione e qualche pezzetto di frutta, fare delle facce sorridenti sulla sua superfice, per una merenda sana e divertente.

Le possibilità sono molte e da sperimentare!

6. Idee da riciclo

(fonte: web)
(fonte: web)

In casa capita sempre di avere cartoni da buttare, bottiglie di plastica, tappi e così via.

Un’idea è conservare questi materiali per fare dei lavoretti insieme ai bambini.

Pensa ai cartoni rettangolari in tetra pack del latte o del succo: dopo essere stati lavati e asciugati, potrete dipingerli come più vi piace, creando anche dei personaggi con fili di lana per capelli e tappi di plastica per naso.

Con le scatole metalliche del tè si possono fare dei vasi per le piantine; volendo si può anche piantare il seme con i bambini, così che possano vedere la pianta nascere e crescere.

Le idee sono davvero tante: pesci con le bottiglie di plastica, un cannocchiale con il rotolo finito dello scottex, fiori con cannucce e fogli di carta.

Lascia che il tuo bambino si lasci guidare dalla fantasia.