diredonna network
logo
Stai leggendo: Luna e parto: solo una leggenda metropolitana o verità?

Luna e parto: solo una leggenda metropolitana o verità?

Luna e parto sono effettivamente collegate o è solo tradizione popolare? Ecco alcune teorie volte a sostenere l'una o l'altra posizione.
luna e parto
Fonte: web

Secondo alcune diffuse credenze popolari le fasi lunari inciderebbero notevolmente su vari aspetti attinenti la gravidanza, come la fertilità stessa oppure sul sesso del nascituro, che proprio dal cambio di luna sarebbe influenzato.

Ma c’è un fondo di verità in tutto questo, oppure l’antica credenza che presuppone l’esistenza di un collegamento fra luna e parto resta solo una convinzione popolare, tramandata dalle nonne, ma priva del benché minimo fondamento scientifico? Del resto, da sempre l’uomo ha mostrato un fascino non troppo segreto per questo satellite, attribuendogli influenze su di noi e sulla natura: taglio dei capelli e delle unghie, semina, lavori agricoli, conservazione degli alimenti, raccolta, potatura, maree, eventi sismici e molto altro sarebbero infatti tutti influenzati dalle fasi lunari.

Sembrerebbe quindi naturale una connessione anche rispetto alla gravidanza.

A supporto di chi parla di un effettivo nesso, occorre dire che la luna, dal punto di vista meramente scientifico, influisce effettivamente sulla Terra tramite la forza elettromagnetica e la forza di gravità, determinando fenomeni come le maree. Perciò, affermano i sostenitori della teoria che evidenzia una relazione fra luna e parto, se è in grado di influenzare a tal punto i movimenti dell’acqua, perché mai si dovrebbe dubitare della sua influenza sull’essere umano, composto dal 75% di tale elemento, e quindi sul feto, immerso nel liquido amniotico per ben 9 mesi?

Inoltre, continuano i sostenitori, il ciclo lunare è usato come strumento per calcolare la data di nascita dei bambini praticamente da sempre; infatti esiste una coincidenza tra durata media del ciclo mestruale femminile, di circa 28 giorni, e durata del mese lunare, di circa 29 giorni. Proprio per questo motivo si ritiene che l’influsso lunare possa essere determinante nella datazione del parto; ecco perché si può affermare che luna e nascite siano strettamente collegate.

Non è tutto: a quanto pare le fasi lunari influenzerebbero il parto vero e proprio.

Cambio di luna e parto

Alcuni, come l’ostetrica spagnola Lina Abellàn Martinez, hanno dimostrato la veridicità del collegamento che vorrebbe il momento del parto vero e proprio strettamente influenzato dalla luna; alcune teorie sostengono infatti che le nascite dei bambini sarebbero favorite da ogni cambio di luna, secondo altre dalla luna crescente.

Lina Abellàn Martinez, analizzando più di 7.000 parti, ha constatato un incremento delle rotture delle acque con liquido amniotico scuro in fase di luna calante, un aumento dei parti spontanei in fase di luna calante o luna nuova, un incremento di induzioni con dilatazione lenta, minacce di parto prematuro, dovuto anche a cause genetiche, e parti cesarei in fase di luna crescente. Anche i parti con luna piena sono frequenti.

Se si volesse calcolare la data del parto basandosi proprio sulla luna, bisognerebbe considerare che il parto, generalmente, avviene a 10 lune dall’ultima mestruazione, indipendentemente dal tipo di luna. In altre parole, nel calendario lunare per il calcolo della data del parto bisogna considerare la luna dell’ultima mestruazione, e contare 10 lune identiche a partire da quella. Ciò vale anche per il calcolo del parto in luna piena.

Tuttavia, sono diversi gli studi che si sono occupati della veridicità o meno dell’influenza lunare sul parto; i due principali sono stati condotti negli Stati Uniti e in Belgio. Nel primo caso, gli scienziati hanno semplicemente registrato il numero di parti nelle varie fasi lunari, osservando il tutto per sessantadue cicli. Nel caso belga, invece, un’ostetrica ha assistito a travagli e parti sia a casa che in ospedale, arrivando a valutare la relazione tra circa 3000 di questi e le fasi lunari.

Entrambi gli studi, però, non hanno evidenziato alcuna relazione tra luna piena e travaglio; secondo loro, quindi, non esisterebbe alcuna dimostrazione scientificamente dimostrabile che le fasi lunari, e in particolar modo la luna piena, possano influire sulle nascite.

La luna e il sesso del nascituro

luna nuova e parto
Fonte: web

Come detto, oltre alla fertilità e alla probabile data del parto, la luna agirebbe anche in maniera considerevole sul sesso del bambino, a seconda delle varie fasi del calendario lunare; perciò, se state cercando un maschietto o una femminuccia, dovete sapere che: generalmente, la luna piena al parto fa sperare in una femmina, la luna nuova al parto porterà con tutta probabilità un maschio; altrettanto, la luna crescente, secondo una diffusa convinzione, porterà in dono una bambina, mentre la luna calante indica la nascita di un bambino.

Come abbiamo visto, comunque, l’argomento continua a essere piuttosto dibattuto e controverso. Alla fine però, c’è da dire che anche credere alle tradizioni popolari, pur se venisse dimostrato con assoluta certezza che non presentano un valido supporto scientifico empirico, non costa nulla, anzi indubbiamente continuano a lasciare quell’alone di fascino e mistero a cui tutte, in fondo, vogliamo aggrapparci.

Che ne pensate?