diredonna network
logo
Stai leggendo: 6 Ottimi Motivi per Aspettare il Parto per Sapere il Sesso del Bambino

I 21 indovinelli per bambini più divertenti

Troppo criticate: la maggior parte delle mamme si sente in colpa

Sport in gravidanza: si può fare?

"Avrà un bimbo da sola": storie di italiane single all'estero per avere un figlio

"10 cose che voglio che mia figlia sappia sul suo corpo"

Mola vescicolare, che cos'è, sintomi e cause

Maternità facoltativa: come e perché richiederla

La reazione di questo papà alla nascita del figlio è epica

Essere 'matrigna': "Sono non-madre della figlia di un'altra ed è meraviglioso"

L'altra faccia della discriminazione: "Noi donne senza figli, lavoratrici di serie B"

6 Ottimi Motivi per Aspettare il Parto per Sapere il Sesso del Bambino

Aspettiamo un bambino! Ma sarà un maschio o una femmina? E se aspettassimo la nascita per scoprirlo? Se siete indecise sul da farsi, ecco una lista di buoni motivi per aspettare il parto per conoscere il sesso del bambino!
(Foto: Web)
(Foto: Web)

Non appena si scopre di aspettare un bimbo si è subito investiti da una girandola di emozioni: sorpresa, entusiasmo, gioia, in alcuni casi anche un attimo di smarrimento.

Subito, o quasi subito, ci si pone una domanda: ma sarà un maschio o una femmina?
Tanti non sanno resistere e vogliono saperlo alla prima occasione: perché sono curiosi, perché così si possono limitare le scelte tra i nomi, perché così possono organizzare il corredino in rosa o in azzurro o perché sì e basta.
Altre coppie preferiscono aspettare e godersi  la sorpresa al momento della nascita, come per amplificare il momento di gioia.

Voi che cosa fareste (o avete fatto o state facendo)? Meglio attendere o sapere tutto subito?
In ogni caso, se siete ancora in dubbio, ecco tanti buoni motivi per aspettare a scoprire il sesso del bambino.
Se invece non riuscite proprio ad aspettare, perché non provare con questi metodi tradizionali?

1. Un’emozione indimenticabile

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Una nuova vita che arriva è sempre qualcosa di miracoloso e meraviglioso.

Dal test di gravidanza al momento del parto, ogni giorno è una scoperta nuova, un’emozione nuova.

Il primo movimento, il primo calcio, la prima ecografia: momenti indimenticabili e sorprendenti, come lo è sapere se sarà maschio o femmina.

Però scoprirlo al momento della nascita è un’emozione in più: sentire il suo pianto e sporgersi per vederlo o vederla, con il batticuore!

E poi comunicarlo alla schiera di parenti e amici che hanno atteso con voi per tutti i mesi è una soddisfazione!

2. Meno delusioni

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Al momento della nascita l’emozione sarà così grande che non avrai tempo di restarci male se è maschio invece di femmina o viceversa.

Chiaramente per una mamma e un papà un figlio che arriva e di per sé qualcosa di straordinario e che sia maschio o femmina resta un dono grandissimo.

Però forse il papà avrebbe preferito un maschietto, così può insegnargli a giocare a calcio, e la mamma una femminuccia, così possono giocare con le bambole.

Le motivazioni possono essere tante, ma quando tieni tra le tue braccia il nuovo nato l’emozione è così forte che crolla qualsiasi obiezione.

E vale sia per chi scopre il sesso prima o dopo.

3. Rosa e azzurro banditi

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Se scopri il sesso del bimbo durante la gravidanza ti vedrai arrivare valanghe di vestitini rosa oppure azzurri, con fiorellini o con automobiline.

Se invece scegli di aspettare, costringerai i futuri nonni, le zie, le prozie e tutto il parentado a uno sforzo di fantasia e non avrai i solito abitini.

Largo al giallo, al verde, al rosso, al bianco e a tante fantasie.

Per il rosa e l’azzurro ci sarà tempo una volta che il pargolo sarà nato (anche perché i vestitini hanno davvero una durata limitata)!

4. Scaccia gli stereotipi

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Se è una femmina sarà sicuramente più tranquilla, mentre un maschio farà un po’ più faticare.

E poi per il futuro papà: preparati a tenere alla larga i fidanzatini da tua figlia!

E per la mamma: vivrai circondata da uomini!

E così una sfilza di frasi dal dubbio gusto e significato… aspettare a scoprire il sesso del bambino vi risparmia qualche mese di stereotipi.

Qualche mese, perché appena il bimbo/a sarà nato qualcuno inizierà a sentenziare in ogni caso!

5. Più convinzione in sala parto

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Non sapere se il nascituro sarà maschio o femmina può essere una motivazione in più quando si è in sala parto.

Il parto non è una passeggiata e doverlo superare per scoprire il sesso del neonato può essere una fonte di energia in più!

Come dire: ho una riserva di carburante in più rispetto alle altre!

6. Godersi le previsioni della gente

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Esistono svariate e più o meno assurde teorie per scoprire il sesso del nascituro: dall’orientamento della pancia alle voglie della mamma a un’altra serie infinita di cose.

Le persone a volte si sentono delle vere indovine e profetizzano il sesso del bambino spacciandovi per vera ogni credenza popolare: beh, per voi questo sarà un gran divertimento!