diredonna network
logo
Stai leggendo: I Neonati Riconoscono la Mamma grazie al Suo Odore

Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell'igiene del bambino

"Ecco le 10 cose che ho imparato dalla morte di mio figlio"

Che cos'è la fontanella del neonato?

EJ: il bambino nato in auto con il sacco amniotico integro

Quando si chiude la fontanella nel neonato?

Pannolini lavabili: perché sceglierli come alternativa ai pannolini classici

Fino a quando posso allattare mio figlio?

Che cos'è il Pavor nocturnus nei bambini?

Cos'è il Lotus Birth e perché i genitori rifiutano il taglio del cordone ombelicale

Come sconfiggere l'insonnia in gravidanza?

I Neonati Riconoscono la Mamma grazie al Suo Odore

Un bambino appena nato è in grado di riconoscere la propria mamma anche a metri di distanza. Come? Attraverso l'olfatto.
Fonte: istockphoto
Fonte: istockphoto

Il legame tra una mamma e il proprio bambino appena nato è sempre qualcosa di speciale e di unico.

La mamma contempla il proprio bimbo con amore e lui dorme beato tra quelle braccia che sente sicure.

Il modo in cui si studiano a vicenda e come si riconoscono ha del meraviglioso.

In particolare, i neonati sono in grado di riconoscere la mamma, anche questa è a qualche metro di distanza, grazie al suo odore.

L’olfatto nei bambini comincia a svilupparsi ancora quando si trovano nella pancia della mamma, dove iniziano ad annusare e degustare.

La scienza ci dice che al quinto mese di gravidanza i bambini succhiano e inghiottono un po’ di liquido amniotico, che viene poi digerito.

Gli elementi nutrienti entrano nel loro sangue e sono poi rinviati alla mamma attraverso il cordone ombelicale.

Il liquido amniotico che inghiottono i bambini non è insapore, ma è insaporito da quello che la mamma mangia.

Quindi sin dalla pancia il bimbo sente l’odore della propria mamma e quindi, una volta nato, si basa su questo per riconoscerla, visto che lo conosce sin da quando era ancora nel grembo materno e non può più far affidamento sul cordone.

C’è di più: alcune ricerche hanno evidenziato che nei giorni che seguono il parto il sudore della mamma ricordi l’odore del liquido amniotico, proprio per aiutare il neonato nel riconoscimento.

Che meraviglia questo nostro corpo!