diredonna network
logo
Stai leggendo: Pillola anticoncezionale: pro o contro?

Pillola anticoncezionale: pro o contro?

La pillola anticoncezionale, una risorsa o un potenziale rischio? Dite la vostra!
www.angolodonne.it
www.angolodonne.it

Negli anni l’utilizzo della pillola si è esteso notevolmente permettendo alle donne di aver maggior controllo sul proprio corpo e di evitare gravidanze indesiderate.

Cerchiamo di capire in modo semplice, i pro e i contro che questo prodotto ci offre.

Vantaggi:

  • Ciclo regolare ogni mese, per tutti i mesi e senza dolori! Molto spesso infatti, le donne con microcisti o predisposte a dolori lancinanti durante il periodo mestruale, assumendo la pillola, vengono liberate dai dolorosi crampi e malesseri vari.
  • Evita gravidanze indesiderate, nel 99% dei casi (l’1% è legato alla mancata assunzione della pillola e/o vomito e diarrea nelle 3 ore successive alla sua assunzione) assicura alla donna la possibilità di programmare una gravidanza solo sospendendo l’utilizzo della pillola quando e come vuole.
  • Riduce l’acne, anche quella più persistente ed elimina la peluria in eccesso sul viso ed i foruncoli .
  • Aumento del volume del seno, assumendo questo anticoncezionale, la maggior parte delle donne,  possono notare un ingrossamento del seno che (a meno che non si abbia già di per se una quinta abbondante) fa comodo a tutte!
  • Previene e combatte l’endometriosi, si tratta di un disturbo molto doloroso, (i dolori che si provano sono della stessa intensità di un travaglio).

Passiamo alle note dolenti;

Svantaggi:

  • Calo del desiderio sessuale, quando il dosaggio è molto basso, alcuni studi hanno mostrato che la pillola provoca questo spiacevole effetto.
  • Non mette al sicuro da malattie sessualmente trasmissibili, bisogna infatti ricordare che per chi ha rapporti con partner occasionali, è necessario SEMPRE utilizzare il profilattico!
  • Ritenzione  idrica, ahimè… la cellulite quando il dosaggio ormonale è molto elevato, si fa vedere… eccome!
  • Fumatrici, donne con problemi epatici o con malattie cardiovascolari non dovrebbero utilizzare questo contraccettivo perché potrebbe causare in loro possibili trombosi.
  • Assunzione di antibiotici inibisce il grado di contraccezione è infatti indispensabile, se si hanno rapporti sessuali durante l’assunzione di antibiotici, utilizzare altre barriere contraccettive meccaniche che dopo aver sospeso la cura è necessario continuare ad utilizzare ancora per una settimana.

Ovviamente, la scelta della pillola più adatta a voi, va presa dal vostro ginecologo che dopo aver effettuato una serie di accertamenti vi prescriverà quella che più è consona alla vostra persona. Fare di testa propria e’ sbagliato!

E voi… cosa ne pensate siete pro o contro?