logo
Galleria: Se i bambini sono già macchine da soldi: 9 baby influencer di nuova generazione

Se i bambini sono già macchine da soldi: 9 baby influencer di nuova generazione

North West e Suri Cruise, Harper Beckham e Apple Martin: scopriamo chi sono le 7 baby influencer con migliaia di followers e un futuro (social) garantito.

Se i bambini sono già macchine da soldi: 9 baby influencer di nuova generazione

Se i bambini sono già macchine da soldi: 9 baby influencer di nuova generazione
Foto 1 di 10
x

La chiamano la generazione dei “social native” ed è quella che, secondo, gli esperti, influenzerà maggiormente desideri e offerta del pubblico. “Complici” i social network, che di questi bambini fanno delle vere e proprie star fin dalla più tenera età.

Nascono e imparano a usare gli strumenti tecnologici praticamente appena sono in grado di parlare, sanno esattamente il significato di post, like e selfie, e alcuni di loro sono baby influencer da milioni di followers a tutti gli effetti.

Certo, non manca lo “zampino” dei genitori, soprattutto in alcuni casi famosi, come la primogenita di Kim Kardashian e Kanye West, North, account Instagram da più di ventimila followers e copertina di WWD Beauty Inc guadagnata nel febbraio del 2019 ad appena cinque anni e mezzo. E sicuramente per molti è discutibile la scelta di esporre pubblicamente i figli sui social network, con tutti i pericoli annessi e connessi, che certo non sono pochi.

Bisogna essere onesti: in alcuni casi si tratta di profili ben gestiti, talvolta addirittura di profili dei genitori in cui solo sporadicamente compaiono queste piccole star vestite come se dovessero andare a una sfilata di moda e già ammiccanti di fronte all’obiettivo, in altri casi invece – come appunto quello di North West, ma anche di Suri Cruise, ad esempio – i bambini hanno i propri profili personali, che certamente lasciano qualche perplessità e qualche dubbio, lecito, lo fanno sorgere.

C’è anche da dire che non stiamo parlando di esasperazioni di esibizionismo ostentato come già raccontato nell’articolo sulle baby miss, ma diciamo che, di fronte alla (sovra)esposizione mediatica dei minori qualche domanda ce la si pone sempre.

 

Noi sospendiamo i giudizi, e facciamo decidere a voi se sia opportuno o meno fare dei bambini degli influencer in miniatura e, in generale, esporli sui social network. Nel frattempo, in gallery abbiamo raccolto baby influencer che stanno già facendo parlare molto di sé.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...