diredonna network
logo
Stai leggendo: Dà alla luce un figlio dopo 6 aborti spontanei: il miracolo di Lorena e dei “tuorli d’uovo”

Cosa significa avere un aborto interno

Tutto quello che è necessario sapere sulla RU486

L'Aborto Spontaneo, il Momento più Drammatico per una Futura Mamma

Aborti in Italia: Quanto è Garantito il Diritto a 38 Anni dalla Legge 194?

"La scelta migliore che potessi fare": Storie di Donne che Difendono l'Aborto

"Scelga Quale Gemella Fare Vivere!" La Storia di Una Mamma Coraggio Che Ha detto NO

Parliamone! Lettera di Anna, Superare la perdita di un figlio con il ricordo nel cuore

Gravidanza: con l'Ibuprofene il rischio aborto può raddoppiare

Gravidanza senza sintomi: devo preoccuparmi?

Fecondazione assistita: la storia di 3 donne che ce l'hanno fatta

Dà alla luce un figlio dopo 6 aborti spontanei: il miracolo di Lorena e dei "tuorli d'uovo"

Lorena, a soli 23 anni, dopo 6 aborti spontanei è riuscita a portare a termine la gravidanza e diventare finalmente mamma. A chi grida al miracolo, lei risponde che il merito è tutto dei tuorli d'uovo.
(foto:Web)
(foto:Web)

Lorena Donakey è una donna di 23 anni che aveva perso la speranza e si stava rassegnando ad una vita senza figli.
Seppur giovanissima, Lorena aveva subito già 6 aborti spontanei. Poi, finalmente, il miracolo e la piccola Lulu-Rose è venuta al mondo.

(foto:Web)
(foto:Web)

 

Lorena però non grida al miracolo, ma racconta di una nuova cura, sconosciuta, che l’ha aiutata a portare avanti la gravidanza.
Dopo il sesto aborto, la donna si era rivolta a Rafet Gazvani, un medico specialista della fertilità, che stava sviluppando un nuovo trattamento nell’ospedale di Liverpool.
Disposta a tutto, la donna si è resa disponibile come cavia.

Dopo una biopsia nel grembo, le fu comunicato che i suoi aborti erano causati da alcune ‘cellule-killer’ che uccidevano l’embrione in fase di sviluppo. Lorena fu curata con un liquido Intralipid e un mix di tuorli d’uovo, capaci di uccidere queste cellule nocive al feto.
L’esperimento è riuscito e Lorena è la donna più felice del mondo.

“Finalmente posso avere mia figlia tra le mie braccia, è una sensazione indescrivibile. Quando è nata ho pianto tanto per la felicità. In questi anni ho speso un sacco di soldi per acquistare vestitini per i bimbi che sarebbero dovuti nascere, ma fino ad oggi sono rimasti sempre inutilizzati”.