diredonna network
logo
Stai leggendo: Pancia Piatta Dopo il Parto: Ecco Come!

Sei incinta? Ecco perché dovresti fare scorta di preservativi ghiacciati

Luna e parto: solo una leggenda metropolitana o verità?

Due mamme e due papà per Maelyn: l'altra faccia dell'essere co-genitori

Maternità senza figli: "Io la vivo attraverso il rapporto con i figli delle mie amiche"

Genitori di ragazze madri: "Quando tua figlia adolescente ti dice che è incinta"

Baby blues: "Dovrebbe essere il momento più felice, ma non lo è"

I neonati italiani piangono di più rispetto a tedeschi, danesi e giapponesi

Stick di ovulazione: mai provato lo stick che ti dice quando puoi restare incinta?

The Stork: né sex toy, né strumento di tortura, ma una "cicogna" per rimanere incinta

"Solo una mamma": storie di madri che crescono i figli da sole

Pancia Piatta Dopo il Parto: Ecco Come!

Una volta partorito, la nostra pancia non è più quella di un tempo: gli addominali si sono rilassati e può esserci qualche chilo di troppo. Segui i nostri consigli per tornare come prima!
Fonte: web

Finalmente i 9 mesi sono trascorsi, hai da poco partorito, visto in faccia il tuo bimbo e avete iniziato a conoscervi meglio… c’è qualcosa di più perfetto?

Beh, sì, in fondo sì, pensi mentre guardi la tua pancia allo specchio.

La gravidanza ha lasciato qualche segno e i tuoi addominali sono decisamente flaccidi.

Ma è inutile disperarsi: seguendo questi consigli riuscirai a tornare ad avere una pancia piatta.

Ma prima due precisazioni: dopo una gravidanza la parola d’ordine è pazienza, perché i tuoi tessuti ci possono anche mettere un anno a riprendersi, dipende dalla loro elasticità; inoltre evita le pancere nel post partum, perché i tuoi muscoli hanno bisogno di lavorare da soli.

Detto questo, ecco i nostri consigli:

1. Esercizio fisico

Fonte: web

Dopo un periodo di riposo congruo, fatto almeno di 2 settimane se non di più, visto che partorire non è proprio questa cosa poco faticosa, puoi iniziare a fare qualche piccolo esercizio fisico.

Qualche addominale o altri esercizi per tenersi in forma vanno bene, ma è ancora meglio una passeggiata quotidiana di circa 30 minuti, che puoi fare anche con la carrozzella, così intanto il tuo bimbo scopre il mondo.

Con questa semplice camminata migliorerai la tonicità dei muscoli e smaltirai qualche chilo di troppo che hai accumulato quando eri incinta.

2. Alimentazione

Fonte: web

Un’alimentazione sana ed equilibrata è un’ottima alleata per ridurre la pancetta.

Puoi inoltre avere questi piccoli accorgimenti: usa poco sale, perché provoca la ritenzione dei liquidi con conseguenti gonfiori, e mangia molta frutta e verdura, per combattere eventuale stitichezza.

Inoltre mastica piano, così faciliti la digestione.

Attenzione: non iniziare una dieta per dimagrire, sopratutto se stai allattando.

3. Le creme

Fonte: web

In commercio ci sono alcuni cosmetici, come oli e creme, che aiutano a drenare liquidi e tossine per eliminare il gonfiore della pancia.

Sono prodotti che contengono estratti vegetali come quello di ananas, di escina, di ginkbo bilboa e oli essenziali di limone, rosmarino e timo.

Spalmali sul ventre dopo la doccia o il bagno: un momento di coccole anche per te!

4. L’idromassaggio

Fonte: web

Se ne hai occasione, concediti qualche idromassaggio: così stimoli la circolazione del sangue, dreni i liquidi e ti rilassi, cosa di cui una neo-mamma ha tanto bisogno.

Se lo fai con acqua calda, tra 32 e 37 gradi, tonifichi anche la pelle.

In ogni caso, non superare mai i 15-20 minuti e se hai subito un cesareo chiedi prima il parere del medico.