logo
Stai leggendo: Attacchi di panico: anche per il bambino psichiatra e farmaci?
Pediatra

Attacchi di panico: anche per il bambino psichiatra e farmaci?

Utente anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, sono la madre di due bambini.
Il maggiore ha 9 anni e da circa 5 soffre di forti attacchi di panico.

Abbiamo provato di tutto, anche terapie omeopatiche ma non ci sono stati risultati.
La pediatra mi ha consigliato di fare ricorso a uno psichiatra di sua conoscenza che vuole affiancare a una terapia psicologica quella farmacologica.
Non voglio non avere fiducia nel pediatra e nell’altro medico, ma mi chiedo se sia normale ricorrere a farmaci di questo tipo con un bambino o se c’è qualche altra possibilità o parere che devo valutare.

Grazie mille della disponibilità

Dr. Marco Nuara

chiede:

Buongiorno,
Non credo che la Sua pediatra l’abbia inviata da uno psichiatra per il bambino di nove anni, ma piuttosto da un neuropsichiatra infantile, cioè dal neurologo dei bambini.

Egli non ha nulla a che fare con la figura dello psichiatra degli adulti. Pur non conoscendo nel dettaglio la situazione, concordo che intraprendere un percorso con uno psicologo infantile possa essere d’aiuto.

Quanto alla terapia farmacologica, non posso esprimermi, poiché non è il mio lavoro né sono a conoscenza della situazione specifica.

Generalmente la terapia farmacologica non viene prescritta con leggerezza dal neuropsichiatra infantile.
Se non ha fiducia del collega consideri di rivolgersi altrove: il rapporto di fiducia medico paziente è fondamentale, soprattutto in questi casi.

Cordiali Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento