Coronavirus: ecco la filastrocca illustrata da leggere ai bambini per sconfiggerlo - Roba da Donne

Coronavirus: ecco la filastrocca illustrata da leggere ai bambini per sconfiggerlo

Coronavirus: ecco la filastrocca illustrata da leggere ai bambini per sconfiggerlo

Fonte: Ella Marciello

Foto 1 di 10
Ingrandisci

In tempi di quarantena e di isolamento forzato nelle proprie case a causa del Coronavirus si cerca ogni modo per far passare il tempo e divertirsi senza pensare troppo al fatto di non potere uscire; soprattutto chi ha bambini cerca di tenerli impegnati il più possibile, invitandoli a fare disegni, a colorare, leggendo loro storie o inventando giochi sempre nuovi.

Ella Marciello, docente e direttrice creativa di Ribelli Digitali, invece, ha trovato un modo davvero simpatico per fare in modo che i bambini non solo non sentano troppo il peso del dover stare in casa, ma capiscano anche il motivo per cui, con i genitori, sono costretti a farlo.

Si è così inventata una filastrocca in rima, Un metro di qua, un metro di là, chiedendo collaborazione al collettivo Hella Network, di cui fa parte, per avere supporto nell’illustrazione, arrivata poi dalla bravissima Alessia Tropeano, che ha corredato con colori e disegni le strofe della storiella.

Ho scritto questa storia (e l’ho scritta in rima) perché ho un bimbo di 3 anni a cui sto tentando di spiegare che succede e ho pensato a tutti i genitori che sono nella stessa situazione – ci ha detto Ella – Ho scritto in rima perché ho pensato di renderla fruibile ai bimbi, come un gioco, come le canzoni che conoscono e cantano anche a scuola. E poi perché in questo periodo buio serve leggerezza, ritmo, cose belle.

Il risultato è un pdf di poche pagine, super colorato, piacevole, da leggere o far leggere ai bambini, che può davvero far comprendere loro, ma in modo giocoso e senza allarmismi, il periodo che stiamo vivendo e come si devono comportare.

Sfogliate la gallery in alto per vederne le immagini.

Ti è stato utile?
Rating: 3.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...