Lo spot censurato sul post-partum che tutti dovrebbero vedere - Roba da Donne

Lo spot censurato sul post-partum che tutti dovrebbero vedere

Lo spot censurato sul post-partum che tutti dovrebbero vedere

Fonte: Frida mom

Foto 1 di 10
Ingrandisci

Nonostante si dica di no, la verità è che esistono ancora un sacco di tabù sul post-partum. E lo dimostra il fatto che lo spot di Frida mom, azienda americana che si occupa proprio di questa fase delicatissima nella vita della donna e dei primi mesi di vita del bebè, sia stato censurato senza mezzi termini durante la serata degli Oscar.

Troppo esplicito per essere mandato in onda, a quanto pare. Ma cosa c’è di esplicito nel mostrare la cosa più naturale del mondo, ovvero tutte le difficoltà dovute ai cambiamenti del corpo e il dolore che inevitabilmente resta a pochi giorni dal parto, ovvero qualcosa che chiunque di noi sia madre ha già provato e, dunque, conosce benissimo?

In realtà sembra che, archiviato il magico momento dell’attesa e della nascita, l’interesse attorno alla maternità svanisca; o, meglio che se ne abbia una visione distorta, tutta “rose e fiori”, forse dipendente anche dall’immagine che ce ne hanno sempre dato pubblicità e cinema, dove ci sono mamme sempre sorridenti, super in forma già a pochi giorni dal parto, non tormentate dal dolore dei punti o dalle emorroidi.

Beh, le cose non stanno proprio così, e lo spot di Frida era soprattutto dedicato proprio a quelle neomamme che, magari condizionate da anni di messaggi sbagliati e falsi, si sentono spesso inadeguate o inadatte ad affrontare questa esperienza. Lo spot è a questo link, mentre in gallery vi spieghiamo per quali motivi è stato censurato.

Ti è stato utile?
Rating: 4.0/5. Su un totale di 5 voti.
Attendere prego...