"Voglio essere mamma": il sogno più grande di Georgette Polizzi contro la "bastarda"

Georgette Polizzi è alle prese con esami, controlli e documenti: sta cercando di restare incinta, ma per lei che ha la sclerosi multipla è un percorso a ostacoli.

Provare a restare incinte non è facile per tutte, soprattutto quando c’è un problema di salute che ostacola una gravidanza tanto desiderata. È il caso della stilista e imprenditrice Georgette Polizzi che dal 2018 lotta contro la sclerosi multipla.

Polizzi ci ha mostrato più volte quanto sia una donna forte e resiliente, tuttavia stavolta ha un grande ostacolo da affrontare. Un suo post su Instagram è decisamente eloquente a riguardo.

A volte la vita ti sorride, altre ti gira le spalle – scrive Georgette Polizzi – Se dal punto di vista lavorativo sta andando a gonfie vele, purtroppo non posso dire che sia così semplice anche esaudire il mio desiderio di maternità. Nel mio libro ve ne ho parlato, il mio sogno più grande è diventare mamma: passare la mattina di Natale tutti in pigiama a scartare i regali, farsi le coccole nel lettone la domenica mattina, tornare a casa la sera e trovare un piccolo sorriso ad aspettarti che fa scomparire tutte le fatiche della giornata. Il mio desiderio più grande è proprio questo, circondarmi di amore e tutte queste piccole cose, ne ho bisogno.

Della sua battaglia contro la sclerosi multipla ci aveva raccontato lei stessa in questa intervista:

Nello scatto pubblicato sui social, Polizzi sembra essere alle prese con degli esami, probabilmente fondamentali per capire qual è la sua situazione in termini di fertilità e soprattutto di ulteriori rischi per la sua salute. La stilista può contare sull’appoggio di molte decine di migliaia di follower che sono passati per un like o un commento, ma non basta: Georgette Polizzi dovrà affrontare un certo numero di controlli medici per poter avere il suo bambino o la sua bambina.

Purtroppo – continua nel post – la mia situazione non è così semplice; per poter realizzare tutto questo, per colpa della bastarda, non basta l’amore. Servono carte, impegnative, visite, appuntamenti, controlli, accertamenti, specialisti, terapie che ti fanno sentire a pezzi per una giornata intera. Perché lo fai mi chiederete voi… perché lo voglio. Voglio essere felice e creare la mia famiglia. Volere è potere, ve lo dico sempre. E io ce la farò anche questa volta.

Se c’è una cosa che ci ha insegnato Georgette Polizzi è che è una vincente. Il suo esempio è davvero un faro per tutte le donne, soprattutto per coloro che hanno deciso di affrontare di petto una malattia non facile come la sclerosi multipla (che lei chiama “la bastarda”). Lo si capisce dalla sua storia, che lei stessa ha voluto raccontare nel libro I lividi non hanno colore, edito da Mondadori e uscito nel 2020.

I lividi non hanno colore di Georgette Polizzi

I lividi non hanno colore di Georgette Polizzi

Georgette Polizzi ha raccontato la sua storia nel libro, dalla morte di sua madre alla vita in casa famiglia, fino ai primi progetti nel mondo della moda, il matrimonio e la malattia: ecco la storia di una donna forte e resiliente.
15 € su Amazon

E anche nell’intervista con noi in cui ha voluto raccontare tre cose vere di sé, si capisce che donna straordinaria sia:

Sfogliamo insieme la gallery per scoprire di più sulla sua storia e i suoi pensieri condivisi su Instagram.

"Voglio essere mamma": il sogno più grande di Georgette Polizzi contro la "bastarda"
Fonte: Instagram @ georgettepol
Foto 1 di 10
Ingrandisci