logo
Stai leggendo: Il cuscino da allattamento: come usarlo e quale scegliere

Il cuscino da allattamento: come usarlo e quale scegliere

È molto usato negli ultimi tempi, e sul mercato fioccano le offerte e i modelli; il cuscino da allattamento è un valido aiuto per la mamma e il neonato durante le poppate, ma se non volete acquistarne uno... Potete sempre realizzarlo fai da te!
cuscino allattamento

L’allattamento è un momento molto particolare per la mamma e per il neonato, che spesso riesce a cementare ancora di più il profondo legame instaurato già nei nove mesi trascorsi nel grembo; tuttavia, non sempre allattare un bambino risulta facile o comodo, né per la mamma né per il piccolo stesso, costretti spesso in posizioni innaturali e prolungate. Proprio per facilitare le “operazioni” ci si può affidare un cuscino da allattamento.

I cuscini da allattamento nascono infatti proprio con la funzione di aiutare e sostenere la mamma durante la poppata, riducendo lo sforzo per la schiena e gli arti e mantenendo il bambino nella posizione ideale. Grazie alla sua struttura particolare, il cuscino da allattamento può ridurre il carico del peso del bebè sulla schiena e sulle braccia della mamma, dandole un notevole sollievo anche a spalle e collo. Mantenendo il piccolo nella posizione corretta per la suzione, inoltre, riduce la tensione e il dolore in prossimità dei capezzoli, lasciando che il bebè si attacchi correttamente al seno ed evitando che si stacchi prima del tempo perché è in una posizione scomoda. Per questi motivi è estremamente consigliato da pediatri e ostetriche, in modo da avviare con successo l’allattamento al seno.

Come usare il cuscino da allattamento?

cuscino allattamento come usarlo
Fonte: web

Prima di tutto, naturalmente, occorre scegliere il modello più adatto alle esigenze soggettive, avendo cura però che abbia una forma circolare, che non sia troppo soffice e che sia realizzato in materiali sicuri e confortevoli per il bambino. Una delle posizioni più classiche è sistemare il cuscino lateralmente e poggiarlo sulle gambe, in modo che fasci il corpo e permetta di adagiare il piccolo, ma in alternativa si può posizionare il cuscino frontalmente e sistemare il piccolo disteso, e con la testa rivolta verso il seno.
Durante le ore notturne poi, se si vuole allattare distese, sarà sufficiente collocare il piccolo lateralmente sul lettone e adagiarsi delicatamente sul fianco, facendo attenzione che il corpo aderisca bene a quello della mamma. Così facendo, le poppate notturne saranno meno traumatiche, più comode e più veloci.

Se non si vuole acquistare uno dei cuscini da allattamento proposti dalle grandi marche sul mercato, si può pensare di realizzarne uno completamente fai da te, seguendo dei piccoli passaggi.

Cuscino da allattamento fai da te

Esistono molte tipologie di cuscino da allattamento, ma uno dei più versatili è sicuramente quello che ha la forma a boomerang, che può essere utile in gravidanza se usato aperto, mentre se usato chiuso e raccolto con i laccetti è un comodo cuscino per allattare.
Per realizzare il cuscino pensiamo anzitutto all’imbottitura: per fare un cuscino da allattamento più naturale possibile, la più consigliata è la pula di farro, che si può trovare anche in rete acquistabile a peso. Alternative valide sono però l’ovatta o un paio di cuscini.
Passiamo ora al procedimento: occorre procurarsi della stoffa in morbido cotone lavabile in lavatrice, stenderla su un piano di lavoro e tagliarne due pezzi identici secondo le misure che sembrano più idonee.
Una volta tagliati i pezzi si fissano tutti i margini con gli spilli e si cuce tutt’intorno, lasciando però aperte le due estremità.
A questo punto si imbottisce e poi, con ago e filo, si richiudono le due estremità lasciate precedentemente aperte.

Se desiderate riaprire in seguito il cuscino, anziché cucire le estremità chiudetele con delle etichette in velcro adesive.
Tagliate e cucite nelle due estremità del cuscino due laccetti utili a stringere e tenere più raccolto il cuscino.

Su YouTube esistono molti tutorial che spiegano come procedere passo passo.

I migliori cuscini da allattamento

cuscino allattamento
Fonte: web

Il cuscino da allattamento, insieme al cuscino gravidanza, negli ultimi anni ha cominciato finalmente a trovare maggiore diffusione, tanto da finire spesso nelle liste nascita dei futuri genitori; di conseguenza sono aumentate le offerte, le opinioni e i consigli su come usarlo al meglio e, naturalmente, il numero di prodotti presenti sul mercato.
Tra i migliori cuscini da allattamento troviamo indubbiamente i Boppy di Chicco, Prenatal, Merrymama, Pali, Medela o Nuvita.

Boppy Chicco

Il Boppy Chicco è disponibile su Amazon a un prezzo di circa 35 euro; grazie alla forma ergonomica è in grado di adattarsi al corpo della mamma in modo pratico e sicuro, e mantiene la sua compattezza anche dopo ripetuti lavaggi.

Cuscino da allattamento Mandarino

In pula di farro e lavanda bio, questo cuscino da allattamento costa su Amazon (disponibile qui) 75 euro, ed è realizzato in maniera completamente artigianale in Italia.

Cuscino da allattamento Merrymama

Diverse sono le proposte di Merrymama al link Amazon, ma il prezzo di questi cuscini da allattamento spaziano dai 38 ai 77 euro; sono lavabili e realizzati in Italia.