logo
Stai leggendo: Neo mamma preoccupata: come devo fare il bagnetto al neonato?
Invia la tua richiesta a tema psicologia, sessuologia, rapporti di coppia.
Domanda all'esperto

Neo mamma preoccupata: come devo fare il bagnetto al neonato?

Salve, sarò mamma a breve per la prima volta e sono preoccupata, tra le mille cose, anche da come fare il bagnetto al neonato. Occorre una temperatura precisa, come lo devo tenere, posso utilizzare una vaschetta da subito o meglio detergerlo inizialmente solo a zone? Magari sono domande stupide, ma un parere di un esperto mi tranquillizzerebbe. Grazie

Domanda di Erika

La risposta dell'esperto

Buongiorno Erika, inizialmente il neonato verrà lavato a pezzi per evitare di bagnare il moncone ombelicale e favorire la sua mummificazione. Dalla caduta del cordone si potrà procedere al vero e proprio bagnetto. La vaschetta permette di poter scegliere il luogo più comodo e confortevole per mamma e bambino. Il bagnetto non é necessario che sia effettuato tutti i giorni e bastano pochi minuti. La temperatura dell’acqua deve essere circa 37ºC.

Consiglierei detergenti non profumati e non schiumogeni. Il bambino va assicurato passando un braccio dietro a dorso e testa e afferrandolo sotto l’ascella. L’altra mano verrà utilizzata per la detersione. Non lasciare mai il bambino da solo nel bagnetto né sul fasciatoio. Pertanto preparati prima a portata di mano tutto l’occorrente per il bagno e il cambio. Ti consiglio  di preparare un asciugamano caldo per accoglierlo dopo il bagnetto. Vestirlo nello stesso ambiente ridurrà il rischio che possa prendere freddo. Generalmente il punto nascita insegna ai neo genitori come effettuare il cambio pannolino, la medicazione dell’ombelico e il bagnetto. Vedrai che te la caverai bene. Saluti.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Risponde Dr. Marco Nuara

Pediatra e Neonatologo

Domanda all'esperto

Medico Chirurgo Specialista in Pediatria e Neonatologia,Perfezionamento in Allergologia, Immunologia e Gastroenterologia Pediatrica.Referente scientifico per Drmamma.it* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento