logo
Galleria: Bambina con nevo gigante, la risposta della mamma insultata sui social

Bambina con nevo gigante, la risposta della mamma insultata sui social

Bambina con nevo gigante, la risposta della mamma insultata sui social
Foto 1 di 9
x

A luglio 2019 è nata in Florida Luna. La sua mamma le ha dato il benvenuto al mondo con una delle più classiche formule dei nostri tempi: pubblicando i primi scatti sui social network come Facebook e Instagram.

Luna è una bellissima bambina dagli occhi vispi e una malformazione cutanea che prende il nome di nevo melanocitico congenito. È un neo gigante, che le copre gran parte del volto ed è a forma di farfalla. Tanto che alcuni chiamano la bimba Farfallina. Sarebbe tutto consueto – la malformazione è rara, ma non è un caso isolato – se non fosse per i commenti che sono giunti alla neomamma felice.

Carol Fenner, la donna che ha dato la vita a Luna, è stata costretta a leggere insulti e ingiurie, fino all’orribile, terribile consiglio di uccidere la figlia «invece che vivere vicino a un mostro», come si legge sul Giornale.

A volte ci sembra di vivere in tempi davvero bui, dato che esiste qualcuno capace di scrivere simili aberrazioni. Carol ora dovrà impegnare tutte le sue forze per dare a Luna una corazza contro il bullismo e non solo sui social. Dovrà insegnarle a essere quello che è: una bambina speciale, importante, in barba a quello che le diranno le persone cattive.

La forza di Carol dovrà essere divisa. Il nevo melanocitico congenito non è infatti una malformazione innocua, ma rischia infatti di trasformarsi in melanoma in età pediatrica. Per questa ragione Luna dovrà essere sottoposta a uno o più interventi di chirurgia estetica, in modo da eliminare il pericolo. Le operazioni di questo genere sono abbastanza costose negli Stati Uniti e così la neomamma ha lanciato una raccolta fondi su GoFundMe. In Italia le cose sono diverse, e operazioni simili possono anche essere mutuabili.

L’operazione non consentirà a Luna di vivere una vita “normale”, come auspica la madre. Il neo potrebbe essere rimpiazzato da una grande cicatrice e la bambina (e la donna del futuro) potrebbe essere comunque bullizzata per la sua diversità – a meno che, come sarebbe bello accadesse, il mondo non cambi e ognuno di noi sia ben accolto nella sua specificità. Però quell’intervento toglierà alla famiglia un grosso fardello, cioè la possibilità che Luna sviluppi un cancro, che non è certo poco.

Intanto, oltre ai fondi necessari per l’intervento, arrivano sempre più a Carol e Luna attestazioni di simpatia da tutto il mondo: sono tantissime le persone che hanno dipinto parte del proprio volto di nero, per mostrarsi con una farfalla sul volto, esattamente come la neonata. Una bella iniezione di speranza per Carol, che non è sola di fronte a tutto quello che la attende:

Sono grata – scrive su Instagram – Siamo circondati da così tante belle persone in tutto il mondo. Tante manifestazioni d’amore ci danno sempre più la forza di lottare per la nostra Luna.

Sfogliamo insieme la gallery per scoprire altri dettagli della storia di Carol e Luna e sul nevo melanocitico.