logo
Galleria: Anche gli angeli di Victoria’s Secrets hanno pancia, smagliature e paure dopo il parto

Anche gli angeli di Victoria's Secrets hanno pancia, smagliature e paure dopo il parto

Nemmeno l'"angelo" di Victoria's Secret Candice è immune dalle critiche: ma lei ha risposto, eccome, alle critiche sul suo fisico dopo il parto. Alla faccia di chi pensa che le top model siano perfette solo se hanno la pancia piatta.

Anche gli angeli di Victoria’s Secrets hanno pancia, smagliature e paure dopo il parto

Anche gli angeli di Victoria's Secrets hanno pancia, smagliature e paure dopo il parto
Foto 1 di 10
x

Spesso le persone, si sa, sono molto più brave a giudicare che a provare empatia per gli altri, e va a finire che, qualsiasi cosa tu faccia, troverai sempre chi è pronto a criticarti.

Prendiamo le neo mamme e i loro post parto, soprattutto quelle famose che, come pegno alla propria celebrità, devono pagare lo scotto dell’essere costantemente sotto la lente d’ingrandimento, disposte a ingoiare l’amaro rospo dell’altrui giudizio.

Se dopo il parto si ritorna in forma in breve tempo la cosa viene ritenuta “innaturale”, “impossibile”; se sei Chiara Ferragni, ad esempio, i commenti più gentili che puoi ricevere sono che “con i tuoi soldi, il tuo personal trainer e i tuoi massaggi, anch’io tornerei ad avere la pancia piatta dopo 40 giorni”. Mai nessuno che faccia riferimento alla genetica, ad esempio, a una buona dose di fortuna nel patrimonio del DNA, o semplicemente al fatto che si parli di una ragazza di trent’anni con un metabolismo che, evidentemente, la premia.

Ma se dopo aver partorito si mostra ancora il ventre leggermente gonfio, non si è comunque immuni alla pubblica gogna; ne sa qualcosa la top model di Victoria’s Secret Candice Swanepoel, viso d’angelo e fisico – nemmeno a dirlo – scultoreo, che suo malgrado è finita nel centro del mirino di alcuni pettegoli, sorpresi di vedere la sua pancia insolitamente morbida, poco dopo il parto del suo secondogenito Ariel, nato il 19 giugno 2018. Candice ha voluto rispondere personalmente agli haters, ma, benché oggi la modella sudafricana sia tornata in splendida forma (anche se obiettivamente lo era pure prima), le sue parole ci hanno ricordato un concetto molto importante ma che, per quanto vero, spesso tende a essere dimenticato, soprattutto nei confronti di persone a cui è richiesta sempre la perfezione estetica, o almeno la cosa che, secondo il pubblico, più gli si avvicina: anche gli “angeli”, alla fine, sono persone normali. I loro bambini non nascono in modo diverso. Le smagliature sono le stesse, il dolore è lo stesso, il post parto anche. Forse più facile? Forse nei mezzi, ma nella sostanza a volte su di loro pesa anche e soprattutto proprio questa richiesta di perfezione, che le opprime e le costringe a essere sempre impeccabili, sempre performanti.

Succede a noi, figuriamoci a loro. Oggi, come detto, Candice è tornata “perfetta”, non ha mai smesso di esserlo in realtà, anche quando aveva la pancia. Ma quello che c’è dietro queste sue immagini bellissime e questa pancia piatta perfetta, in termini di sofferenze e gioie, lo sa solo lei. E con uno dei post più recenti ha toccato un altro punto molto delicato in tema maternità, quello dell’allattamento al seno, prendendo una netta posizione destinata, sicuramente, a far ancora discutere.

Visualizza questo post su Instagram

Perfectly [email protected] ・・・ This is the beginning of a month long celebration of the joy, the pain, the challenges & the triumphs of breastfeeding. Mother Nature is deeply invested in breastfeeding & we are uniquely designed to feed our young. Breastmilk provides information, not just nutrition- it’s a complex form of communication that is dependent on the endocrine system, the emotional body, the brain and the physical body. _ Besides the wonderful life long bond & deeply rooted connection you establish with your baby, breastfeeding also encourages the uterus to contract back to its normal size. Breastfeeding can burn up to 600 calories daily- so you need to eat & stay well hydrated to maximize production. From breastfeeding alone you may lose a pound of pregnancy weight every week. Breastfeeding is also linked to lower lower incidences of breast cancer later in life. I’d like to honor the serious challenges that can make it difficult & nearly impossible for some women to manage breastfeeding. These are the result of policy gaps & a culture that doesn’t honor women, the sacred birth process, motherhood or women’s bodies. Some of the manifestations include stress and anxiety, challenges at home or work; extended separation of mother & baby at birth; having to go back to work shortly after birth, difficulty latching that results in pain for the mother and frustration for both mother and baby; & low milk production. These issues also exacerbated by existential stress, PPD, dehydration, & poor diet. Engorgement & improper latching are two of the most common hurdles to comfortable breastfeeding. Many women give up breastfeeding after the first few weeks postpartum due to pain, discomfort & no paid maternity leave. Support and community is key. Having healthy models for breastfeeding and advocates can increase breastfeeding success. #normalizebreastfeeding - this is Anacan 3 months old -

Un post condiviso da Candice Swanepoel (@angelcandices) in data:

Questo è l’inizio di una celebrazione, lunga un mese, della gioia, del dolore, delle sfide e dei trionfi dell’allattamento al seno. Madre Natura è profondamente coinvolta nell’allattamento al seno, e noi sole siamo scelte per nutrire i nostri piccoli. Il latte materno dà informazioni, non solo nutrizionali, è una forma complessa di comunicazione che dipende dal sistema endocrino, dal corpo a livello emotivo e fisico, dal cervello.
Oltre al meraviglioso legame di vita e alla connessione profondamente radicata che instauri con il tuo bambino, l’allattamento al seno incoraggia anche l’utero a contrarsi per tornare alle sue dimensioni normali. L’allattamento al seno può bruciare fino a 600 calorie al giorno, quindi è necessario mangiare e rimanere ben idratate per massimizzare la produzione. Con l’allattamento al seno da solo si può perdere un chilo di peso della gravidanza ogni settimana. L’allattamento al seno è anche legato a un’incidenza più bassa del cancro al seno.
Mi piacerebbe onorare le gravi sfide che possono rendere difficile e quasi impossibile per alcune donne gestire l’allattamento al seno, che sono il risultato di lacune politiche e di una cultura che non onora le donne, il sacro processo di nascita, la maternità o il corpo delle donne. Alcuni dei problemi includono stress e ansia, o il barcamenarsi fra casa e lavoro; la separazione prolungata di madre e bambino alla nascita; il dover tornare al lavoro subito dopo la nascita, le difficoltà di attaccamento al seno che si traducono in dolore per la madre e frustrazione, sia per la madre che per il bambino; la bassa produzione di latte. Questi problemi sono anche esacerbati dallo stress esistenziale, dalla depressione post partum, dalla disidratazione e dalla cattiva alimentazione. Ingorgo e attaccamento sbagliato sono due degli ostacoli più comuni al comodo allattamento al seno.
Molte donne abbandonano l’allattamento dopo le prime settimane dopo il parto a causa di dolore, disagio e per l’assenza di un congedo di maternità retribuito. Il supporto e la condivisione sono fondamentali. Avere modelli sani per l’allattamento al seno e persone che lo difendono può aumentare il successo dell’allattamento.

In un mondo in cui alle donne vengono richiesti standard di bellezza spesso decisamente estremi, e a dir poco irreali, Candice ha dimostrato di essere perfettamente umana, e di infischiarsene delle critiche sul suo aspetto fisico dopo il parto, che sono il frutto di un’esperienza per lei meravigliosa, quella della maternità. Inoltre, si è schierata apertamente dalla parte delle madri e dell’allattamento naturale, invitando gli altri a una riflessione sull’importanza di questo momento e sulle difficoltà che, nella vita di tutti i giorni, lo impediscono. Che si possa essere d’accordo o meno, Candice è comunque molto diretta e, per questo, apprezzabile.

In gallery vi raccontiamo come la super model ha deciso di rispondere per le rime agli haters, e com’è tornata oggi, a pochi mesi dal parto.

Rating: 4.3/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...