logo
Galleria: La storia di Cecile, la donna di 61 anni che ha dato alla luce sua nipote

La storia di Cecile, la donna di 61 anni che ha dato alla luce sua nipote

La storia di Cecile, la donna di 61 anni che ha dato alla luce sua nipote
Foto 1 di 14
x

Il tema della maternità surrogata è uno dei più scottanti degli ultimi anni, ma ci sono donne che non hanno alcun problema a mettere a disposizione il proprio corpo, soprattutto se si tratta della felicità di un proprio caro. È la storia di Cecile Eledge, una donna di 61 anni di Omaha, nel Nebraska, che ha voluto esaudire il desiderio di suo figlio, il giovane Matthew, di 32 anni. Nonostante la signora Cecile avesse partorito per l’ultima volta 30 anni prima e fosse ormai da un decennio in menopausa, ha deciso di intraprendere un difficile percorso per dare alla luce la sua nipotina.

Matthew Eledge e suo marito Elliot Dougherty (29 anni) stanno insieme da molto tempo e nei mesi scorsi avevano iniziato a pensare a un figlio. Il loro progetto rischiava però di incagliarsi al momento della ricerca di una mamma surrogata, fin quando la signora Cecile non si è proposta spontaneamente. Inizialmente i due ragazzi credevano fosse una battuta, ma hanno ben presto scoperto che la donna aveva tutte le intenzioni di donare loro un figlio. E così ha avuto inizio uno strabiliante percorso, interamente immortalato dalla fotografa Ariel Panowicz.

Nonna Patty diventa mamma surrogata di suo nipote: "L'ho fatto per mio figlio"

Nonna Patty diventa mamma surrogata di suo nipote: "L'ho fatto per mio figlio"

Cecile è stata seguita da un team di medici molto competente, che ha preliminarmente valutato le sue condizioni di salute. È emerso che la donna era in perfetta forma e aveva una pressione sanguigna invidiabile, quindi si è proseguito con la procedura. A questo punto era necessario trovare una donatrice di ovuli, ed è qui che è entrata in campo la sorella di Elliot. La ragazza, 26 anni, aveva da poco partorito il suo secondo figlio e si è prestata a realizzare il sogno dei due innamorati.

Dopo essere stati fecondati dallo sperma di Matthew, gli ovuli sono stati impiantati nell’utero di Cecile. Incredibilmente, la procedura è riuscita al primo tentativo. Nove lunghissimi e difficilissimi mesi dopo, è nata la piccola Uma, con un parto naturale. La gravidanza non è stata priva di complicazioni, ma la bambina è arrivata al mondo sana e i suoi felicissimi genitori possono finalmente stringerla tra le loro braccia. Tutti sono rimasti stupiti di come Cecile sia riuscita a dare alla luce naturalmente la neonata, invece di dover ricorrere al taglio cesareo come ampiamente anticipato dai medici.

Matthew Eledge ha raccontato questa incredibile esperienza al Daily Mail:

“Non so come descrivere mia madre: è eccezionale. Ho un profondo rispetto per lei e le sono grato per aver fatto tanto per me anche se ormai sono adulto”.

Ecco le foto dello splendido gesto d’amore che Cecile Eledge ha compiuto per suo figlio, dando alla luce la piccola Uma.