Maria Amelia Monti e i tanti modi di essere mamma, di pancia e di cuore - Roba da Donne

Ha portato a teatro le parole delle mamme adottive

Foto 3 di 10

Fonte: Facebook / Maria Amelia Monti

Ma tu non lo sai che quando noi donne diventiamo mamme, in qualsiasi modo lo diventiamo, riceviamo in dono una lavatrice del cuore e anch’io ho la mia? Quando tu ti senti triste, quando il peso nella pancia ti sembra insopportabile, tu vieni da me, apri l’oblò che c’è nel mio cuore, ci butti dentro tutte le cose brutte che ti rendono triste e non ti fanno stare bene, io poi le lavo, le centrifugo con tanto amore per te, e vedrai che dopo usciranno solo serenità e tranquillità.

Così Francesca Corti ha cercato di far sorridere la figlia Anna, sette anni, adottata a 8 mesi. Parole che hanno ispirato il titolo dello spettacolo La lavatrice del cuore – Lettere di genitori e di figli adottivi, andato in scena per la prima volta nel 2013.

Ti è stato utile?
Rating: 1.5/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...
  • Adozioni