Un video su TikTok del dottor Michael Narvey in cui il medico racconta di aver trovato all’interno dell’addome di una donna un lithopedion (o bambino “di pietra”) è subito diventato virale data la rarità del fenomeno.

“Una donna algerina di 73 anni si è presentata al pronto soccorso e si è scoperto che nel suo addome aveva un lithopedion, ovvero un feto morto 35 anni prima”, ha rivelato il dottor Narvey. Ma come può verificarsi un evento simile?

Un “bambino di pietra”, anche noto come lithopedion, è un feto morto durante una gravidanza extrauterina. Questo tipo di gravidanza si verifica quando l’ovulo fecondato si impianta al di fuori dell’utero, il più delle volte nelle tube di Falloppio.

@nicu_musings A lithopedion⁉️ I can’t get my 🧠 around this. #fypシ #doctorsoftiktok #baby #pregnant ♬ original sound - Dr Michael Narvey

Come avviene la trasformazione del corpo del feto

Se il feto deceduto è a uno stadio di sviluppo troppo avanzato per essere riassorbito dal corpo della madre (ha quindi già sviluppato le ossa e persino dei denti) diventa un corpo estraneo all’interno del corpo della donna.

Salpingectomia, perché e quando si asportano le tube di Falloppio (e 4 storie vere)

Nei rari casi in ciò avviene, “per impedire l’infezione causata dal tessuto fetale morto, il sistema immunitario della madre calcifica il feto. Questo subisce graduali trasformazioni per diventare, infine, un ‘bambino di pietra’”, ha affermato il chirurgo Karan Raj.

Si tratta di un caso così raro che potrebbe non venire mai diagnosticato, a meno che la donna non si sottoponga a visite di controllo derivanti da dolori addominali (come in questo caso).

L’estrema rarità del lithopedion

Secondo un referto medico, sono stati rilevati solo 300 casi al mondo di lithopedion registrati in oltre 400 anni di storia medica. Secondo la ricerca, la probabilità che una gravidanza extrauterina generi un lithopedion è dell’1,5%. La cosa interessante è che molte donne portatrici di un “bambino di pietra” sono poi state in grado di dare alla luce dei bambini senza alcun problema.

Il lithopedion più antico è stato ritrovato durante alcuni scavi archeologici e risale all’XI secolo a.C.. Il caso più eclatante si è verificato nel 2013, quando nel corpo della 92enne cinese Huang Yijun è stato ritrovato un feto risalente al 1948, cioè a 65 anni prima.

Articolo originale pubblicato il 17 Marzo 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!