diredonna network
logo
Stai leggendo: Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell’igiene del bambino

Giù le mani dal pisellino: cose da non fare nell'igiene del bambino

No, il prepuzio non si tocca. Almeno fino a quando non lo dirà il medico. Ecco perché certe norme di pulizia per il bambino sono solo leggende metropolitane.

Parliamo di igiene intima nei neonati maschietti e cerchiamo di fare chiarezza su cosa è bene dare e non fare. Secondo una credenza popolare, che chiunque sia mamma di un maschietto conosce, non fosse altro che per i consigli della nonna o di qualche anziana signora, si deve “tirare giù” il prepuzio, in modo da pulire il pisellino internamente.
Ma davvero bisogna tirare indietro la pelle del pisellino?
No. Non bisogna. Questa credenza popolare non solo è errata ma è anche potenzialmente dannosa. Almeno fino a una certa età, come qualsiasi perdiatra o esperto vi dirà. Andiamo con ordine.

L’organo sessuale maschile, che è anche quello predisposto per la minzione, presenta il prepuzio in tutti, tranne in coloro che, da bambini (per motivi religiosi) o da adulti (per ragioni sanitarie), vengono circoncisi. Il prepuzio è uno strato di pelle che “chiude” e protegge il glande ed è un’area di pelle molto vasta quando il bimbo è piccolo, ma poi si riduce con gli anni. Addirittura in alcuni casi è così “chiuso” che si vede solo il buchino per fare uscire la pipì. Ma non ci si deve allarmare in tal senso: forma e dimensioni del prepuzio quando i bimbi sono in tenerissima età sono così e non rappresentano un indizio di fimosi tale da dover pensare a un’operazione in età adulta.

È solo in età più avanzata, verso i 6-7 anni, che il pediatra, se necessario, potrebbe consigliare il bimbo stesso – che a questo punto ha imparato bene a lavarsi da solo – come effettuare la pulizia del proprio pene, abbassando lievemente da sé il prepuzio. Farlo prima di quell’età, e addirittura quando il bambino è neonato, potrebbe provocare anche dei piccoli distacchi di pelle ed essere doloroso per il piccolo.
Quindi non è vero che se non si effettua questa operazione prima dei 6 anni, il bambino dovrà affrontare la fimosi e l’operazione che ne segue.

La verità è che il corpo si autoregola, seguendo il tempo giusto per ogni cosa. Il prepuzio è così vasto nei bimbi molto piccoli proprio per tutelarlo dalla cacca che, per quanto siamo veloci a cambiare il pannolino, potrebbe finirci sopra, provocando anche delle infezioni – ecco un’ulteriore ragione per non tirare giù il prepuzio del vostro neonato.