diredonna network
logo
Stai leggendo: Le casalinghe italiane sono le più disperate d’Europa

Storia di Roberta, che da bambina sapeva già di essere Edoardo

Maya Sansa: "Famiglia? Il legame biologico non è l'unico possibile"

Fare la madre surrogata può essere un lavoro?

Quei "figli a tempo", orfani due volte: la legge che lascia i bambini senza famiglia

La bambina cresce abbastanza?

È possibile avere il ciclo in gravidanza?

Quanto costa una baby sitter?

Sapete cos'è la nidazione?

Assorbenti post parto: quali scegliere?

Perché i pediatri dicono no a dieta vegana e vegetariana per i bambini

Le casalinghe italiane sono le più disperate d'Europa

Una ricerca del Centro Studi "Donne e qualità della vita" rivela che tra Italia, Francia, Germania, Spagna e Inghilterra le casalinghe più disperate sono proprio le nostre!Sembra il nome del famoso telefilm, ma girato all'italiana.

Le casalinghe italiane sono, infatti, le più disperate d’Europa. La ricerca, condotta da un Centro Studi che ha intervistato circa 4 mila casalinghe, rivela che almeno 700 casalinghe italiane non sono soddisfatte della propria vita.

In totale, il 76% delle casalinghe made in Italy non trovano soddisfazione in nessun punto della loro vita.
A seguire ci sono le spagnole (63%), le francesi (57%), le inglesi (51%) e le tedesche (47%).
La disperazione arriva pr cause note: al primo posto c’è la crisi economica generale, che non permette alle famiglie di stare dietro ai conti di fine mese. Non riuscire a pagare le bollette o l’affitto e non avere soldi per fare la spesa quotidiana affligge centinaia di casalinghe, che hanno proprio il compito di tenere dietro alla propria casa e alla propria famiglia.

Le percentuali delle cause di insoddisfazione, espresse dal Centro Studi, sono le seguenti:

  • Carovita 27%
  • Mancanza di asili 23%
  • Sanità insufficiente al giusto sostegno 21%
  • Mancanza di dialogo con il partner 17%

Inoltre, le casalinghe italiane sognano si scappare ed iniziare una nuova vita.
Dove? Ecco le principali mete prescelte:

  • Maldive o Hawaii 38%
  • Viaggio all’indietro nel tempo 24%
  • Nord Europa 14%

Le speranze di un aiuto, invece, sono riposte al 18% in qualcuno proveniente dall’alto. Forse un personaggio di “alto” livello politico o spirituale?
Per il momento, ciò che le attende è un futuro incerto, dove l’unica soluzione rimane quella dello sperare e del non mollare.
Si può sempre sognare di vincere al Superenalotto, per esempio, o darsi da fare per dare il possibile alla propria famiglia.

E voi che tipo di casalinghe siete?