logo
Stai leggendo: Sondino rettale: come usarlo contro i fastidi intestinali

Sondino rettale: come usarlo contro i fastidi intestinali

In presenza di fastidi intestinali e stipsi, il sondino rettale può rivelarsi utile, ma deve essere specifico per neonati e usato in modo corretto, con delicatezza e non in profondità, altrimenti si corre il rischio di causare lesioni, e non solo.
sondino rettale
Fonte: web

Il sondino rettale per il neonato può rappresentare una soluzione per stipsi e problemi intestinali. Tuttavia, va usato con moderazione e attenzione e sempre dopo aver consultato il pediatra.

Sondino rettale neonato: a cosa serve?

Il sondino rettale consiste in uno strumento utile per alleviare i disturbi intestinali che coinvolgeranno il neonato. Quest’ultimo, con la nascita, entra nella vita reale, dopo una lunga permanenza intrauterina. L’ingresso nel mondo “fuori” lo porterà a dover fronteggiare tanti cambiamenti e una serie di novità. Anche i genitori, soprattutto se genitori per la prima volta, si troveranno a dover far fronte a svariate “emergenze” del quotidiano. Tra queste si annoverano le evacuazioni del piccolo e, in tal senso, potrebbe rivelarsi necessario il sondino rettale, consigliato per problematiche inerenti la presenza di aria nel pancino o il ricorrere della stipsi.

Tuttavia, essendo uno strumento invasivo, il sondino va impiegato con cura, senza improvvisare e seguendo il parere del medico.  Il sondino rettale va inserito nell’orifizio anale, prestando molta attenzione a non generare lesioni.

Sondino rettale neonato: come usarlo?

Si rivela essenziale sincerarsi del fatto di usare il sondino rettale nel modo giusto, lubrificandolo accuratamente con olio di mandorle dolci oppure con olio d’oliva. Dopo averlo lubrificato, si passa all’inserimento: deve avvenire in maniera delicata, per circa 3 cm; lo strumento deve essere mosso delicatamente in senso circolare. Occorre prestare molta attenzione: nessun movimento brusco e, tantomeno, in profondità.

Se l’ampolla rettale risulta essere piena di feci o solo di aria, la stessa dovrebbe svuotarsi in pochi minuti. Al contrario, se non è piena, il movimento circolare dovrebbe stimolare il retto e il neonato riuscirà ad espellere le feci dopo un arco temporale di massimo dieci minuti.

Sondino rettale neonato: controindicazioni

sondino rettale
Fonte: web

Tra le controindicazioni dell’utilizzo del sondino rettale c’è quella della “pigrizia” del bambino a livello intestinale, con conseguente peggioramento della problematica legata alla stipsi. Ovviamente, tra esse troviamo anche quelle connesse al cattivo utilizzo dello strumento in esame: ricordiamo che non va usato in profondità e/o mediante movimenti bruschi, e bisogna sempre sentire prima il parere del medico.

Infatti, prima di procedere all’utilizzo del sondino sarebbe opportuno parlarne col pediatra per cercare di capire se i disturbi riscontrati dal bambino siano realmente determinati dalle coliche dovute alla presenza di aria oppure dalla stipsi.

Inoltre, spesso stipsi e altre problematiche intestinali possono essere causate dall’alimentazione della madre, nel caso di allattamento al seno, oppure possono essere risolti con semplici massaggi. A tal proposito è bene ricordare che il massaggio infantile garantisce svariati benefici, in quanto stimola i sistemi del corpo, quali respiratorio, cardiocircolatorio e gastrointestinale; migliora l’interazione tra bambino e genitore; consente al piccolo di rilassarsi.

Su un numero assai vasto di bambini cui si attribuiscono coliche d’aria, molto spesso solo in pochi casi il pianto è davvero collegato a reali fastidi di natura addominale. Il più delle volte i neonati piangono per altri motivi e possono essere calmati con gesti semplici e delicati, come prenderli in braccio, dondolarli, distrarli… ovviamente si parla di quelle casistiche in cui, per l’appunto, si è riscontrata col medico l’inesistenza di reali problematiche.

Sondino rettale neonato: dove si compra e quanto costa

Il sondino rettale può essere acquistato in farmacia, direttamente presso un negozio fisico oppure negli shop online. Il sondino in questione è specifico per neonati e si presenta nella forma di un tubicino lungo meno di dieci centimetri, con un diametro di pochi millimetri. In materiale morbido, ha un costo che può oscillare da un euro circa sino ai venti/venticinque euro, a seconda della tipologia, nonché del brand produttore, delle dimensioni, e via dicendo.

Ecco due esempi di sondino rettale per neonato acquistabili sulle farmacie online: sonda rettale PVC CH18 Rusch e Safety sonda rettale monouso CH28 40 CM.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...