Cameretta neonato: come arredarla in sicurezza - Roba da Donne

La cameretta del neonato: idee per arredarla in modo creativo e sicuro

Bebè in arrivo? Ecco cosa non può assolutamente mancare nella cameretta di un neonato e come arredarla in modo funzionale ma con un tocco di originalità.

Le cose da preparare quando si aspetta un bambino sono davvero tante. Vestitini, pannolini, tutto ciò che può servire alla neo mamma e, soprattutto, il luogo dove mettere tutte queste cose: la cameretta del neonato. Un nido di serenità, accogliente e pratico (per voi), dove far riposare il nuovo arrivato e dove poter svolgere tutte quelle piccole cose che diventeranno la sua e la vostra routine per alcuni mesi.

Ma cosa serve davvero nella cameretta di un neonato? Ovviamente ci saranno un sacco di persone che vorranno aiutarvi ad arredarla, amiche, sorelle, la mamma e anche la suocera. Niente paura.

Per fare chiarezza in un mare di confusione è sufficiente prendersi il tempo necessario e partire in anticipo, magari sfogliando qualche rivista specializzata o prendendo spunto dalle immagini che si trovano su Internet.

Un consiglio? Fatevi una bella lista. Un modo facile ed efficace per avere sott’occhio tutto ciò che dovrete acquistare per arredare la cameretta del neonato in modo funzionale, pratico e con un tocco di originalità.

Ma qual è la cosa principale da tenere a mente quando si inizia a progettare la cameretta per un neonato? La sicurezza. Perché si, anche se bella, la camera di un bambino deve essere per prima cosa un posto sicuro, per voi, ma soprattutto per lui o lei. Ecco allora qualche dritta per facilitarvi il compito.

Cameretta neonato: come renderla sicura

Come per ogni stanza della vostra casa, ci sono cose necessarie e altre meno, oggetti utili e alcuni di puro ornamento. La cameretta di un neonato non fa eccezione ma, in questo caso, è importante prestare la massima attenzione a ciò che volete acquistare per garantire al nuovo venuto tutto il confort e la sicurezza possibile.

Tra le cose indispensabili da comprare ci sono senza dubbio:

1. La culla o il lettino

Se si opta per la culla è importante che abbia le sbarre di protezione. L’ideale, poi è che si possano rimuovere quando il bambino sarà cresciuto così da sfruttarla per più tempo.

Nel caso, invece, si voglia acquistare direttamente un lettino è fondamentale inserire all’interno un riduttore. Questo delimita lo spazio facendo sentire il neonato più sicuro e avvolto in uno spazio più consono alle sue dimensioni. Non dimenticatevi poi di assicurare le sponde con dei paracolpi in tessuto, morbidi e confortevoli.

Attenzione a non mettere la culla o il lettino vicino ai termosifoni o alle finestre ma di posizionarla in un posto della stanza che sia “riparato” e ben illuminato.

2. Il fasciatoio

La cameretta di un neonato non può essere sprovvista di un oggetto fondamentale, il fasciatoio. Acquistatene uno che abbia dei cassetti o dei ripiani per avere tutto ciò che vi serve a portata di mano, dal borotalco ai pannolini, dalle creme, ai body di ricambio. Vi eviterete strappi alle braccia per raggiungere gli armadi o di dover urlare per chiedere aiuto dall’altra parte della casa.

Non dimenticatevi, poi, di scegliere un modello che sia lavabile (gli imprevisti sono sempre in agguato) e comodo, per facilitare il momento del cambio sia a voi che al vostro bambino/a.

3. Un termometro

Vi servirà per tenere sotto controllo la temperatura della stanza. La cameretta di un neonato, infatti, non deve essere né troppo fredda né troppo calda. La temperatura ideale è di 18-20°C. Perfetta per non fargli sentire freddo quando lo cambierete.

Un consiglio? Acquistate un termometro che misuri anche l’umidità della stanza. Anche questa è molto importante per garantire al bambino di respirare bene senza incorrere in fastidi come mal di gola o naso chiuso, conseguenze di un ambiente troppo secco.

4. Le zanzariere

Potrà sembrare superfluo ma non è così. I bambini piccoli attirano molto le zanzare che, soprattutto in estate, possono diventare veramente fastidiose.

Proprio per questo montare delle zanzariere alle finestre o predisporre una tendina direttamente sulla culla o sul lettino, vi consentirà di arginare il problema, garantendo maggior benessere e tranquillità al piccolo/a.

5. Una cassettiera

Se pensate che gli oggetti o i vestiti piccoli occupino poco spazio vi sbagliate. Tra bavaglini, ciucci, biberon, vestitini, lenzuola, ecc non avrete mai abbastanza spazio per ordinare tutto.

Ecco allora che una comoda cassettiera diventa un elemento indispensabile nella cameretta di un neonato. Un modo facile e sicuro per avere tutto a portata di mano in modo organizzato e riuscire a mantenerlo pulito più a lungo.

Una cosa non indispensabile ma molto utile, poi, è una bella e comoda poltrona per voi. Soprattutto nei primi mesi potrebbe servirvi un posto in cui poter allattare in totale tranquillità e non solo nel bel mezzo della notte ma anche durante il giorno. Un luogo tutto vostro dove stare con il vostro bambino.

Cameretta neonato: 3 accorgimenti per la sicurezza

Se è vero che ci sono cose indispensabili è vero anche che ci sono degli errori che andrebbero assolutamente evitati. Basta seguire qualche piccolo accorgimento.

1. Evitate gli spigoli

Una cameretta da neonato non dovrebbe avere nessun “elemento pericoloso”. E se anche per un adulto gli spigoli possono diventare la fonte di dolori immensi, figuratevi per un bambino.

Finché lo tenete in braccio a voi, forse, non ci sarà nessun problema. Ma i bambini crescono in fretta e in fretta imparano a scavalcare il lettino e gattonare alla scoperta del mondo.

Mobili e oggetti con spigoli vivi potrebbero frenare dolorosamente questa scoperta, procurandogli un bel livido e tante lacrime che possono essere evitate. Il consiglio? Coprite gli angoli dei mobili con dei paraspigoli in silicone.

2. Coprite le prese

Come insegnano le nonne, coprire con del nastro adesivo le prese evita che queste vengano toccate. Perché, come ogni cosa nuova, ai bambini piccoli piace mettere le mani ovunque, anche dove non dovrebbero.

Ecco allora che risulta indispensabile ridurre o eliminare l’attrattiva per quei buchini e la curiosità di infilarci dentro le dita o qualche altro oggetto. Potete coprirle anche voi con del nastro adesivo oppure con degli appositi tappi.

3. Acquistate (qualunque cosa) lavabile

La cameretta di un neonato non è solo il dolce luogo in cui vostro figlio/a dormirà teneramente nel suo lettino. Qui avvengono anche un sacco di altre cose per le quali è meglio avere superfici e oggetti che siano facilmente lavabili.

Dalle tende, al materiale con cui sono fatti i mobili. Dai giocattoli ai tappeti. Tutto deve essere lavabile in modo da risolvere velocemente i tanti imprevisti in agguato senza farvi impazzire con mille lavatrici o con un cambio arredamento ogni 15 giorni.

Tante cose a cui prestare attenzione, certo, ma anche tanto divertimento. Perché preparare la cameretta di un neonato è anche l’occasione per far uscire l’arredatore d’interni che è in voi e sbizzarrirvi nella scelta dello stile che più vi piace.

Cameretta neonato, 5 idee per arredarla in modo originale

Diciamolo subito. Non esiste una “cameretta ideale” e questo perché ognuno ha gusti e preferenze diverse. Anche i bambini.

E se è vero che la cosa migliore sarebbe far scegliere a loro il colore, l’arredamento e lo stile della propria stanza, è vero anche che nel caso di un neonato questa scelta, ovviamente, dovrete farla voi.

Come fare, quindi, per arredare una cameretta da neonato senza finire nel solito cliché rosa per le femminucce e azzurro per i maschietti? Basta usare un po’ di fantasia e creatività. Ecco allora qualche consiglio originale per la cameretta del vostro piccolo/a.

1. Gli stickers

Se per voi la cameretta di un neonato è sinonimo di allegria, potete optare per una decorazione facile da applicare (e da togliere) e super personalizzabile, gli adesivi da parete o stickers.

Che siano animaletti, palloncini, motivi floreali, del mare o dello spazio, gli stickers sono l’ideale per decorare ogni stanza in modo unico ed esclusivo. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e si possono trovare molte facilmente anche su internet.

Un esempio? Gli adesivi super cool di tenstickers, facili da applicare e da rimuovere per quando vorrete cambiare look alla stanza.

2. Cameretta d’artista

E se invece degli adesivi usaste i colori? Se siete particolarmente creativi potreste optare per una decorazione fai da te, dipingendo le pareti come più vi piace e magari scrivendo il nome della vostra bambina o bambino.

Per assicuravi un lavoro fatto veramente bene potete anche contattare un professionista in grado di personalizzare la cameretta del neonato trasformandola in una vera opera d’arte.

Attenzione. Ricordatevi di utilizzare colori atossici e vernici ecologiche che sono traspiranti e inodore.

3. Parola d’ordine: riciclo

Arredare una stanza comporta necessariamente delle spese. Come fare, quindi, per sistemare la cameretta in modo funzionale, economico ma senza dimenticarsi dell’originalità. Riciclando!

Oltre ad essere un buon modo per non sprecare denaro, è anche un’occasione per ridare vita a oggetti dimenticati o non più in uso. Bauli, stampe, stoffe di recupero con cui poter creare dei tappeti. Tutto può essere utile e diventare un complemento d’arredo unico, personalizzato e super creativo.

4. Cameretta neonato da film

Anche se la cameretta del neonato non è destinata a voi, la voglia di dare sfogo alle proprie passioni è sempre dietro l’angolo. Ecco allora che una stanza vuota può diventare l’occasione per ricreare il set del vostro film o libro preferito o magari l’ambientazione di una favola a cui siete particolarmente affezionati.

Provate a immaginare una stanza in stile Harry Potter o a tema Il Re Leone. Di sicuro sarebbe una cameretta che fa sognare ad occhi aperti (non solo i più piccoli).

5. Arredo eco sostenibile

L’amore per la natura non si insegna mai troppo presto. Ecco allora che arredare la cameretta del neonato in modo eco friendly e sostenibile può essere un’idea sia originale che utile.

Optate per mobili e lampade in legno, lampadine a led che consumano meno e durano di più, tappeti o pavimento in bambù o sughero (che è anche un ottimo isolante). Tutti materiali che rispettano l’ambiente e la salute di chi lo abita.

Infine, non dimenticatevi mai che la cameretta di un neonato, nonostante debba contenere tutto ciò che vi può servire, è destinata ad una nuova vita, curiosa e pronta per sperimentare.

Via libera, quindi, a giocattoli, lampade colorate e giochini che animano la culla e stimolano il bambino. Tappeti morbidi che attutiscano eventuali fughe dal lettino (quando sarà un pochino più grande) e che donano allegria all’ambiente.

Un accorgimento? Prevedete già dei mobili o qualche oggetto ad altezza bambino. I piccoli imparano presto a gattonare e a voler afferrare le cose. Meglio mettergli intorno e a portata di mano ciò che possono prendere, per lasciarli liberi di muoversi in autonomia o quasi e soprattutto in sicurezza.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...