diredonna network
logo
Stai leggendo: I 7 errori più comuni che commettono le neo-mamme

I 7 errori più comuni che commettono le neo-mamme

Inconsciamente si commettono spesso degli errori che possono esser evitati. Ma anche fatti senza sentirsi in colpa. Ecco tutti i consigli delle mamme.
(foto:Web)
Fonte: Web

Imparare ad essere una buona mamma non è semplice.
Si dice che l’istinto materno ci guidi nel modo più corretto ma ci sono molti errori comuni che quasi ogni neo-mamma commette.

Non sono errori gravi, semplicemente nessuna donna nasce “mamma” e quello de genitore è un “lavoro” che non si insegna, ma si impara… anche sbagliando.
Ecco perché abbiamo deciso di raccogliere gli errori più comuni che alcune mamme ci hanno raccontato, con un avvertimento:

Non ci serviranno a essere mamme perfette, né a non sbagliare. Sbaglieremo, come tutte, ma ci sentiremo meno sole e capiremo che non siamo dei mostri…

Ecco i 7 errori più comuni delle neo-mamme:

1. Cercare di recuperare fisicamente troppo in fretta

Fonte: Tumblr

Uno dei più grandi errori delle nuove mamme è cercare di recuperare troppo in fretta dopo il parto.
Conosciamo diverse donne che hanno fatto questo errore che purtroppo aumenta la possibilità di entrare in una crisi post-partum.
La nuova mamma è ansiosa di rimettersi in piedi ed impegnarsi in tutti i suoi doveri.
Dovete invece assicurarvi, soprattutto per il vostro benessere psicologico, di dare al vostro corpo tempo sufficiente per recuperare.

2. Tagliare le unghie del bambino quando è sveglio

Fonte: Web

Con il primo bambino è facile commettere questo errore, senza rendersi conto che di un errore si tratta.
È molto più semplice tagliare le unghie di un bambino mentre dorme. Nel sonno il bambino si muove poco e non rischi di tagliarlo.

3. Sottovalutarsi

Fonte: Tumblr

Le neo-mamme tendono a sottovalutarsi, soprattutto con il primo figlio. È vero, prendersi cura di un bambino non è facile, ma nessuno sa farlo meglio di una mamma premurosa. Quindi tranquille, siamo state “programmate” per essere dolci e brave.
Pensare di essere una cattiva madre non fa altro che peggiorare le cose.
Siamo tutte delle ottime mamme che stanno imparando a prendersi cura di un’altra persona. Il bambino, e anche il vostro compagno, hanno bisogno di tutta la vostra fiducia.

4. Escludere il papà

Fonte: web

Questo è l’errore più diffuso ed è anche quello che spaventa un uomo all’idea di avere un figlio.
Il papà ha sempre il terrore di essere messo da parte ed è difficile dargli torto. Lo facciamo inconsciamente.
In questo modo però il papà si sente sia escluso dalla vita di coppia che nell’educazione del bambino.
È molto facile risolvere subito il problema, gli uomini fortunatamente sono poco permalosi, nonostante tutto.
Basta chiedere al partner di aiutarti con il bambino il più possibile e ringraziarlo poi con delle coccole speciali.
Non per forza sesso, ma piccole attenzioni che lo faranno sentire ancora speciale.

5. Non fare mai domande

Fonte: Tumblr

Le nuove madri non fanno mai domande, anche se hanno molti dubbi.
Si sentono deboli e credono che ogni loro perplessità sia una stupidata. In realtà le persone che ti stanno accanto e anche figure professionali come il medico o il pediatra esistono proprio per quello.
Nessuno vi giudicherà.

 

6. Allattamento

Fonte: Tumblr

Chi ha intenzione di allattare al seno può incontrare alcuni tipi di problemi che richiedono un aiuto esterno. Non deve esserci l’imbarazzo se qualcosa va storto. Allo stesso modo, sentitevi libere di non allattare e non permettete a nessuno di etichettarvi come madri di serie b per questo.
Se l’allattamento per voi è un problema, parlatene, scoprirete che per molte donne è o è stato altrettanto: potrete poi “risolvere” la cosa o… scegliere che non fa per voi, senza dovervi sentire in colpa.

7. Sei il meglio per il tuo bambino

Fonte: Web

Non è una frase fatta, è vero: il tuo bambino non cambierebbe una sola virgola di te.
Sbaglierai, come tutte, ma nessuno lo ama più di te e il resto… lo imparerete insieme.