Rachel Rowlands, una donna inglese di 33 anni che ha cercato di avere un bambino per più di due anni ha detto di essersi sentita devastata dopo che i medici a cui si era rivolta per ricorrere alla fecondazione assistita le hanno detto di “perdere peso” prima di tornare in una clinica per la fertilità.

“Non ho fatto nemmeno in tempo a sedermi che il medico mi ha detto se conoscevo l’importanza del giusto peso in relazione all’altezza e ha subito detto che dovevo perdere peso”; ha dichiarato Rowlands. “Mi ha detto ‘sei piuttosto sovrappeso e la prima cosa che dovresti fare è andare via, perdere peso e poi tornare da noi”.

Mi sono sentita molto triste“, ha continuato la 33enne. “Sapevo di essere sovrappeso, lo sapevo da tempo, ma loro non hanno approfondito in nessun modo i motivi che mi hanno portato a diventarlo”. Rowlands ha infatti ammesso di soffrire di diversi problemi di salute.

Hunter McGrady: "Perché abbiamo bisogno di vedere donne incinte plus size"

“Ho bisogno di cure mediche, soffro di dolore pelvico cronico, ho l’endometriosi e alcuni problemi di salute mentale”, ha detto. “Il cibo è sempre stato un problema per me, un problema importante. Onestamente mi ha sconvolto il fatto che i medici non solo abbiano trascurato completamente questi aspetti ma non mi abbiano fornito alcun tipo di supporto“.

Fair Treatment for the Women of Wales ha affermato che racconti simili a quello di Rowlands sono tutt’altro che rari, benché il governo gallese abbia affermato che i medici dovrebbero sostenere tutte le famiglie con problemi di fertilità.

L'onestà di Ashley Graham, incinta di due gemelli, sul post parto e sul suo corpo

Quei problemi delle persone grasse che spesso vengono trascurati

Dee Montague-Coast, una delle attiviste di Fair Treatment for the Women of Wales, ha dichiarato che ci sono ancora molti pregiudizi legati alle persone grasse. “Ci sono pregiudizi legati ai motivi che portano una persona a diventare sovrappeso. Da quello che possiamo vedere dai nostri membri, molti di loro sono costretti a convivere con problemi di salute cronici che possono influire negativamente sulla loro vita, diminuendo molto i loro livelli di energia. Questo impedisce loro di fare attività fisica e mangiare bene”.

E ha aggiunto: “Le donne disperate possono compiere atti disperati. Smettere di seguire le diete, fare eccessiva attività fisica e poi stare molto male, dal momento che non stanno abbastanza bene per sostenere questi sforzi. Tutto questo può essere catastrofico per la loro salute”.

Il centro sanitario Cwm Taf Morgannwg si sta attivando per sostenere le donne grasse che vogliono avere figli aiutandole a tenere sotto controllo il loro peso. “Quello che vogliamo fare è sostenere la salute delle donne, così che possano raggiungere i risultati desiderati”, ha detto il dottor Sean Watermeyer.

“Le donne che vogliono avere figli hanno bisogno di grande comprensione e necessitano di essere trattate con rispetto. Non si deve urtare la loro sensibilità“. Soprattutto è “importante far loro capire che se sono in sovrappeso possono davvero essere aiutate in modo che raggiungano il loro ottimale BMI”.

Articolo originale pubblicato il 6 Gennaio 2023

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!