diredonna network
logo
Stai leggendo: Com’è davvero il sesso in gravidanza: il racconto di 6 donne incinte

Com'è davvero il sesso in gravidanza: il racconto di 6 donne incinte

Sesso in gravidanza? Perché no? Se il ginecologo dà il via libera e tutto procede per il meglio, può rivelarsi un'esperienza davvero entusiasmante. E queste storie raccolte da Cosmopolitan sembrano confermarlo.

Si può fare sesso in gravidanza? Si tratta di una domanda davvero troppo generica, che tutte ci siamo ritrovate a porre, magari sbagliando e cercando i risultati su qualche motore di ricerca in Internet. La verità è che questa domanda dovremmo porla tutte al nostro ginecologo quando restiamo incinte e ripeterla via via che le fasi della gravidanza cambiano. Perché, di norma, si può fare, ma si possono verificare determinate condizioni per cui l’amore fisico durante la gestazione è sconsigliato se non vietato: il medico, in questi casi, è il nostro migliore amico, non abbiate pudori nel domandare. Ma com’è fare sesso quando si sta aspettando un bambino? Naturalmente, per ogni donna, l’esperienza è diversa, ma per avere un repertorio abbastanza esaustivo, secondo noi basta leggere alcune di queste esperienze contenute in un’articolo di Cosmopolitan del quale diamo una traduzione libera.

1. Troppo strano

Sesso in gravidanza
Fonte: Pixabay

Per qualcuna, il sesso in gravidanza si rivela strano. È il caso di Joey, 36 anni, il cui pancione è iniziato a crescere già nei primissimi mesi di gestazione. All’inizio è andato tutto bene, ma poi è appunto diventato tutto bizzarro, sia per una questione di scomodità personale sia perché il bimbo si muoveva davvero troppo. Certo, suo marito, a quanto pare, è stato anche più attento di lei, ma forse la situazione si è rivelata davvero troppo strana per lui: mentre erano vicini vicini, il marito sentiva sul suo corpo un piede o una manina del nascituro. Così, i due hanno deciso di aspettare il parto per riavere indietro la propria vita sessuale.

2. Decisamente migliore

L’esperienza di Taylor, 23 anni, è stata completamente differente. Nel primo e terzo trimestre, la sua attività sessuale si è rivelata inferiore al normale, mentre nel secondo ha ritrovato tutto quello che desiderasse. Il sesso le faceva passare i dolori, era eccitante e quasi una novità. Il marito, peraltro, la trovava molto attraente, ma al tempo stesso era cauto, soprattutto alla fine della gravidanza.

3. Anche con la masturbazione

Sesso in gravidanza
Fonte: Pixabay

Lopa, 35 anni, parla di sesso normale reso più dolce dal fatto che dentro di lei stava crescendo una vita creata insieme a suo marito. All’inizio della gravidanza, la donna era troppo esausta per pensare all’amore fisico, ma dal secondo trimestre – come accade a molte donne – si è sentita spesso desiderosa di farlo. Avendo già un altro bimbo, però, non sempre era facile trovare il tempo per fare sesso insieme come coppia. E allora ha sperimentato la masturbazione. Anche perché in due non sono tante le posizioni che si possono sperimentare e a volte sono molto scomode.

4. Orgasmi multipli

L’esperienza del sesso in gravidanza secondo Kerry, 35 anni, è stata estremamente piacevole. La donna dice di aver scoperto che uno dei vantaggi di essere incinte è di poter avere degli orgasmi multipli regolari. In più il suo aspetto era bello e raggiante, il che le ha consentito di sentirsi a suo agio con il proprio corpo. E questo ha aiutato anche a migliorare l’intesa con il partner, il marito in questo caso, che, a dire della donna, si è goduto parecchio la gravidanza della moglie.

5. Tre volte al giorno

Sesso in gravidanza
Fonte: Pixabay

Per Kiedra, 32 anni, tutto nel sesso è risultato amplificato mentre era incinta. Solitamente, prima della gravidanza, lei e suo marito facevano sesso tre volte a settimana, e poi sono passati a tre volte al giorno. Inizialmente era spaventata, perché non aveva idea sugli effetti che l’amore fisico avrebbe avuto sul bimbo, ma il marito l’ha rassicurata. Verso il sesto o settimo mese, entrambi sono diventati più attenti, soprattutto per via delle eventuali posizioni: dice infatti di aver trovato la posizione del missionario molto scomoda, mentre si è trovata bene quando lei era carponi, da dietro.

6. Un premio di consolazione per la nausea

Per Abby, 30 anni, il sesso in gravidanza è stato fantastico: divertente ed eccitante. Si sentiva quasi come una dea, portatrice di vita, divinamente femminile e aveva molti orgasmi. Dice che non aveva idea che il sesso e la masturbazione potessero essere così fino a quel momento. E ha considerato il tutto come una sorta di premio di consolazione per le nausee mattutine, la tensione al seno, la stanchezza estrema.