Gli esperti di psicologia infantile hanno indicato quattro stili genitoriali: negligente, autoritario, autorevole e permissivo. Questi approcci influenzano profondamente il modo in cui i bambini crescono e interagiscono tra loro.

Secondo quanto affermato da Rachel Robertson, vicepresidente dell’istruzione presso il centro educativo Bright Horizons, “gli stili genitoriali sono spesso una combinazione di istinti acquisiti con l’esperienza e dipendono dal temperamento e dall’idea del singolo individuo su come dovrebbe comportarsi un genitore”.

Robertson ha anche affermato che i genitori possono oscillare tra gli stili a seconda della situazione e, maturando consapevolezza, possono fare scelte ponderate che li aiuteranno a crescere i loro figli come meglio credono. “Essere consapevoli dell’esistenza di diversi stili genitoriali può aiutare un genitore a controllare meglio le sue reazioni anche in momenti emotivamente stressanti in cui è facile che prenda il sopravvento l’istinto”, ha spiegato Robertson. Ma quali sono le peculiarità di questi stili genitoriali?

Parental burnout: i genitori sono esauriti. I risultati dello studio

Stile negligente

In questo stile, che può essere intenzionale o meno, il coinvolgimento del genitore nelle attività e nella vita del figlio è minima. Anche la comunicazione e l’interazione con lui sono ridotte all’osso.

Lo stile genitoriale negligente si contraddistingue per un basso, quasi nullo calore emotivo.

“Questi genitori tendono ad avere un approccio molto duro con i figli e offrono poche o nessuna spiegazione”, ha detto l’educatrice Kelly Oriard. “Questo genitore si comporta come il capo che vedi a malapena al lavoro. Finisci per imparare al volo e capirlo subito perché la direzione e l’interazione sono minime. Se commetti un errore a causa del basso livello di direzione, il tuo capo si infuria e se la prende con te davanti ai tuoi coetanei e ai superiori”.

E ha aggiunto: “Purtroppo, i bambini che hanno genitori negligenti possono sviluppare problemi di salute mentale legati alla depressione e all’ansia, possono avere scarse capacità sociali e possono anche essere inclini a futuri abusi di sostanze”.

Stile autoritario

La genitorialità autoritaria implica un basso calore emotivo, ma ciò che la rende diversa dallo stile negligente è un alto livello di controllo dei genitori sul comportamento e sullo sviluppo del figlio.

“I genitori autoritari si aspettano che i bambini ascoltino, seguano le indicazioni e obbediscano”, ha detto Robertson. “Questo stile è considerato molto severo e privo di flessibilità. Vi è invece un’elevata aspettativa di conformità”.

Perché l'obiettivo di un genitore NON deve essere rendere felice il proprio figlio

“Senza il necessario supporto emotivo, questi bambini possono avere difficoltà a integrarsi nel tessuto sociale. Possono anche soffrire di disturbi come ansia e depressione”, ha spiegato Oriard. “Il controllo esercitato dai genitori, in questo caso, è sia comportamentale che psicologico. Il controllo psicologico è molto più profondo e usa la vergogna e il senso di colpa per manipolare il bambino e costringerlo a fare ciò che il genitore si aspetta da lui”.

Stile permissivo

I genitori permissivi sono amorevoli e gentili, ma tendono a chiudere un occhio quando le regole non vengono rispettate. La relazione che intercorre tra il genitore e il figlio, in questo caso, è più simile a un’amicizia. Ai bambini viene data molta autonomia nelle decisioni e spesso non vengono sgridati quando si comportano male. Questi bambini “potrebbero avere difficoltà a scuola o in ambienti in cui ci sono regole da seguire”, ha asserito Oriard.

Per la scienza il segreto di una famiglia felice è la "genitorialità pigra"

Stile autorevole

I genitori autorevoli stabiliscono regole precise per i propri figli ma sanno essere anche flessibili e tendono ad ascoltare le opinioni del bambino, rispettandone le scelte. Questi genitori sono gentili, premurosi e attenti ai bisogni dei propri figli.

Si tratta dello stile più indicato per il corretto sviluppo del bambino, quello a cui un genitore dovrebbe sempre aspirare poiché in grado di unire il calore emotivo a un controllo sano e moderato.

Articolo originale pubblicato il 23 Maggio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!