Termometro neonato: quale scegliere? | Roba da Donne

La febbre è la reazione che l’organismo mette in atto per difendersi da microbi, virus e batteri invasori. Per misurarla si ricorre al termometro e nel caso del neonato è qualcosa di molto frequente, ma che non deve generare eccessivo allarme nella mamma.

Alla base c’è di solito un’infezione virale, una comune influenza. Infatti non bisogna dimenticare che un neonato ha ovviamente un sistema immunitario ancora in via di formazione e le sue difese immunitarie sono quelle che la mamma gli ha trasmesso attraverso la placenta e che poi gli trasmette con l’allattamento. Spesso si tratta di una febbre solo momentanea, dovuta magari a una stanza troppo calda o a un abbigliamento eccessivamente pesante.

Quando la temperatura del neonato è al di sopra dei 40 gradi associata a diarrea, convulsioni e vomito, è consigliato consultare subito un medico, come riportato nell’opuscolo dell’Ospedale Bambino Gesù interamente dedicato all’argomento.

Convulsioni febbrili: l'importanza di monitorare tipologia e durata

Termometro neonato: tipologie

Esistono diverse tipologie di termometro in commercio, ma per tutte vale la regola di pulirne accuratamente la punta con acqua e sapone o con alcol, prima dell’utilizzo.

Abbiamo il termometro:

  • al mercurio: questa è la tipologia più datata, quasi tutte le mamme lo hanno sostituito con un apparecchio digitale. A fare paura è il rischio di rottura, che è alto: il mercurio contenuto all’interno del vetro è tossico. Simile nell’utilizzo e nell’aspetto è il termometro al galinstano, ugualmente economico, molto accurato, ma lento nel rilevare la temperatura. Quella contenuta all’interno del vetro non è mercurio, bensì una lega di gallio, indio e stagno;
  • digitale: è rapido, sicuro e con un margine di errore irrilevante. La temperatura viene comodamente riportata su un display di facile lettura, in meno di tre minuti;
  • a raggi infrarossi: facile da usare, perché dotato di puntatore che ne consente anche l’utilizzo a distanza, ma più costoso rispetto ai precedenti (da 60 fino a 100 euro). Altro punto a favore è la rapidità: pochi secondi per sapere se il neonato ha o no la febbre.

Ci sono poi le strisce a cristalli liquidi: sono strisce adesive che rilevano la febbre una volta poggiate sulla fronte del bambino. Sono pratiche perché possono essere usate anche quando il piccolo dorme, ma danno risultati molto imprecisi.

In realtà oltre alle tipologie di termometro sono diverse anche le modalità di misurazione della febbre. Secondo l’opuscolo dell’Ospedale Bambino Gesù quella più indicata per i neonati fino a sei mesi di vita è la rettale, perché meno influenzabile dalle variazioni della temperatura ambientale e più precisa nel rilevare la temperatura interna.

L’alternativa è quella auricolare, che in effetti è meno invasiva e risulta poco fastidiosa per il bambino.

Termometro neonato: come sceglierlo?

Ogni mamma per il suo bambino vuole solo il meglio ed è pronta a non badare a spese. Chiaramente nell’acquisto di un dispositivo di questo tipo a guidare la scelta è l’affidabilità del prodotto. Deve dare misurazioni precise, perché in gioco c’è la salute del piccolo.

Questo è il criterio principale da tenere presente, così come i materiali, che devono essere sicuri. Ha una certa importanza anche la facilità di uso e la velocità nel misurare la temperatura.

Per questi motivi, i termometri digitali e quelli a infrarossi sono i più adatti per i neonati.

Termometro neonato: 6 modelli da acquistare

Per non sbagliare acquisto e destreggiarsi al meglio tra i prodotti in commercio, eccone alcuni positivamente valutati dalle acquirenti, che ne hanno anche evidenziato eventuali punti a sfavore, così da destreggiarsi meglio tra ciò che propone il mercato.

I prezzi variano a seconda di eventuali accessori in dotazione e in base alle funzioni aggiuntive degli apparecchi. I dispositivi, infatti, possono essere dotati di funzione memoria (per registrare i valori di tutte le misurazioni), allarme temperatura alta, spegnimento automatico, illuminazione notturna o ancora punta preriscaldata.

Medipresteril Termometro Digitale

Medipresteril Termometro Digitale

Rilevatore della temperatura corporea: non solo misura la febbre, ma la monitora anche in modo costante, ogni tre secondi, 24 ore su 24. Si connette via Bluetooth all'apposita app da scaricare sullo smartphone, per visualizzare i dati in tempo reale.
19 € su Amazon
Pro
  • Preciso
  • Allarme ipertermia e ipotermia
Contro
  • App poco aggiornata
Gima Temp Sitter

Gima Temp Sitter

Termometro wireless, ultrasottile, impermeabile, ideale per bambini e neonati. Si connette facilmente a dispositivi Apple e Android, dove scaricare la relativa applicazione. Per la misurazione si usa il cerotto dotato di sensore, da applicare sotto l'ascella del piccolo, così da trasmettere il valore della temperatura al dispositivo.
47 € su Amazon
Pro
  • Preciso e attendibile
  • Istruzioni in lingua italiana
  • Allarme temperatura eccessiva
Contro
  • Lettura temperatura non immediata
  • Funziona solo con la app
  • Bisogna acquistare gli appositi cerotti
GIMA Termometro Auricolare ad Infrarossi

GIMA Termometro Auricolare ad Infrarossi

Termometro auricolare a infrarossi, con display LCD, dalla pratica presa ergonomica, molto maneggevole e leggero. Memorizza le misurazioni precedenti, così da poterle confrontare e averne uno storico. Utilizzato nel modo corretto e nella corretta posizione dà misurazioni precise e affidabili.
37 € su Amazon
Pro
  • Facile lettura
  • Misurazione affidabile
Contro
  • Cappucci compatibili di ricarica costosi
Braun IRT6520 ThermoScan

Braun IRT6520 ThermoScan

Termometro con tecnologia di misurazione brevettata, regolabile in funzione dell'età (0-3 mesi, 3-36 mesi) e display a codifica cromatica (così da effettuare la misurazione anche al buio, senza svegliare il bambino).
67 € su Amazon
69 € risparmi 2 €
Pro
  • Istruzioni in italiano
  • Tappi di ricambio
  • Punta preriscaldata
Contro
  • Misurazione non precisa
Koogeek Termometro indossabile

Koogeek Termometro indossabile

Termometro ad alta precisione, collegato alla relativa applicazione sullo smartphone via Bluetooth per conservare i dati e condividerli col medico. Bastano appena due minuti per rilevare la temperatura del bambino, anche senza che sia sveglio. Basta infatti applicare l'adesivo sotto l'ascella. Inclusi nella confezione ci sono dieci patch.
Compra su Amazon
Pro
  • Misurazione precisa
Contro
  • L'adesivo non aderisce bene
  • Si perde facilmente il collegamento con l'app
Chicco Termometro Digi Baby

Chicco Termometro Digi Baby

Termometro digitale per misurare la temperatura del bambino in tre diverse modalità: ascellare, orale e rettale. Il tutto in appena 60 secondi. Dotato di Fever Alarm, emette un segnale acustico quando la temperatura è al di sopra dei 37,8 °C.
4 € su Amazon
7 € risparmi 3 €
Pro
  • Spegnimento automatico
  • Lettura facile
Contro
  • Punta non flessibile
La discussione continua nel gruppo privato!